Dall’Inghilterra una scoperta scientifica per incrementare la produzione agricola

 

Oilseed rape - foto di Colin SmithFinanziata dal Biotechnology and Biological Sciences Research Council, una ricerca, pubblicata il 28 agosto scorso sul Nature Genetics, potrebbe favorire un decisivo aumento di efficienza nella produzione di alimenti e colture da olio, attraverso il sequenziamento del genoma di una pianta.

Lo studio, nell’ambito di un progetto più ampio condotto a livello mondiale, è stato effettuato dagli scienziati del John Innes Centre di Norwich e del Rothamsted Research in Hertfordshire, che hanno concentrato le ricerche sulla colza, un’importante fonte di oli vegetali per l’alimentazione e le applicazioni industriali.

La colza, scientificamente chiamata brassica napus, è un ibrido contenente i genomi di due altre colture, la brassica rapa e la brassica oleracea. Sequenziando il genoma della brassica rapa, i ricercatori sono riusciti ad accedere a metà dei geni della colza senza dover far i conti con il suo complesso e lungo genoma.

“Le piante - ha spiegato Douglas Kell, capo esecutivo Biotechnology and Biological Sciences Research Council - hanno la tendenza a moltiplicare i propri genomi man mano che si evolvono. Questo significa che molte importanti colture, come il grano, la patata e la colza, hanno dei genomi più lunghi e complessi della maggior parte degli animali, esseri umani inclusi”.

Per condurre la loro ricerca, gli scienziati hanno quindi utilizzato una tecnologia in grado di spezzare il DNA in segmenti più piccoli, per poi assemblare nuovamente il genoma completo.

Nonostante le apparenti differenze, la brassica rapa e la colza appartengono alla stessa famiglia, che comprende anche broccoli, rape e cavoli. Questo importante gruppo di piante contribuisce alla produzione mondiale di verdure ed oli vegetali nella misura di più del 10%.

Come spiegato da Ian Bancroft, che ha condotto la ricerca al John Innes Centre, grazie a questa scoperta, i selezionatori di sementi hanno oggi a loro disposizione strumenti più semplici per sviluppare nuove varietà di piante.

Per leggere il contenuto prego
o