Fotovoltaico: pellicole plastiche per celle solari piu' convenienti

 

Fotovoltaico - Foto di SaintfevrierSoluzioni di polimeri da stampare sulle celle, così da formare delle pellicole, potrebbero inaugurare un nuovo corso per l'energia solare. Un gruppo di scienziati delle università di Sheffield e Cambridge sta infatti sviluppando una tecnologia che accelererebbe i tempi e ridurrebbe i costi per la realizzazione dei pannelli fotovoltaici.

Attualmente le celle degli impianti sono realizzati in silicio secondo nanostrutture molto complesse. L'idea dei ricercatori dei due atenei britannici è che si possano applicare tecniche di stampa roll-to-roll, già impiegate in altri dispositivi, per coprire di una sottilissima pellicola di plastica le celle solari.

Gli studi sulla composizione dei polimeri sono stati realizzati presso il Science and Technology Facilities Council (STFC) nell'Oxfordshire e ora l'obiettivo è riuscire a migliorare l'efficienza del progetto, per poterlo immettere sul mercato.
Segnali positivi in merito arrivano da una ricerca pubblicata sulla rivista Advanced Energy Materials secondo cui le molecole di una soluzione spalmata su una superficie tendono a distribuirsi in modo da massimizzare l'efficienza della cella.

Della possibilità di incrementare la resa di questa tecnologia è certo il Professor Richard Jones della Università di Sheffield, che vede nelle celle solari a polimeri la premessa per “una nuova era delle energie rinnovabili."

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o