MSE: stanziate risorse per l'artigianato Made in Italy in USA

 

Usa flag - foto di FrankBrueck900mila euro per realizzare, nel 2011, iniziative promozionali in favore delle produzioni di qualità, arte e design delle piccole e medie imprese del settore dell’artigianato, con l’obiettivo di accrescerne il grado di internazionalizzazione e il recupero di competitività sul mercato statunitense, in particolare nella provincia americana.

E' quanto stanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell'ambito di un programma di sviluppo a sostegno del comparto dell’artigianato, “un settore che contribuisce alla crescita del PIL per oltre il 12% ma che ha ancora una scarsa vocazione all’internazionalizzazione, con appena due imprese su dieci che guardano ai mercati esteri”, commenta il Direttore generale per l’internazionalizzazione Pietro Celi.

Concretamente, presso il negozio specializzato americano si cerceranno di creare ambientazioni in grado di mettere in scena lo stile e l’ambiente del vivere italiano, in modo che il punto vendita diventi un “Concept store” che, attraverso l’articolazione dell’offerta e la cura del dettaglio, riesca ad affascinare e trattenere i visitatori.

Al progetto, affiancato da azioni di supporto, come eventi di networking e azioni pubblicitarie sulla stampa specializzata, collaborano l’ICE (Istituto per il Commercio Estero) e le associazioni Confartigianato, CNA e Casartigiani.

Questi i commenti delle parti coinvolte.

“Gli Stati Uniti – continua Celi – rappresentano il primo mercato extraeuropeo per le nostre esportazioni. Dopo la crisi che ha colpito l’economia americana arrivano da questo paese i primi segnali di ripresa, anche nei consumi, e il nostro obiettivo è intercettare con il made in Italy questa nuova fase”.

Anche il Presidente dell’ICE, Umberto Vattani, sotiene che il progetto in questione consentirà agli artigiani di rappresentare al meglio i loro talenti e la loro qualità nel mercato statunitense, particolarmente ricettivo alle azioni promozionali italiane.

“L’iniziativa negli Usa – sottolinea il Presidente di Confartigianato, Giorgio Guerrini – costituisce una sfida alla crisi e rappresenta un modello per strategie e politiche di accompagnamento, programmi di azioni promozionali a misura delle piccole e micro imprese”.

Il Presidente nazionale di CNA, Ivan Malavasi, ha evidenziato come “l’attuale fase economica richiede un forte impegno da parte delle istituzioni per consentire alle imprese italiane di agganciare i mercati in crescita e cogliere i segnali di ripresa internazionale”.

“Il progetto U.S.A. conferma l’impegno del Ministero dello Sviluppo Economico per il sostegno concreto e lo sviluppo delle imprese artigiane nello spirito di collaborazione con le associazioni di rappresentanza – ha affermato infine il Presidente di Casartigiani Giacomo Basso - : in questa delicata fase congiunturale, in cui è necessario favorire il rilancio delle imprese sui mercati esteri, queste sono occasioni importanti e apprezzate per fare conoscere le potenzialità e i prodotti migliori del Made in Italy.”

Per leggere il contenuto prego
o