Un polimero per incapsulare le cellule fotovoltaiche

 

Photovoltaic - Foto di Mhassan abdollahiLe cellule fotovoltaiche vengono rivestite da una pellicola di incapsulamento necessaria a proteggerle e a garantirne il funzionamento nel tempo. La startup NovoPolymers ha ideato, prodotto e immesso sul mercato un materiale innovativo di polimero che riduce i costi di incapsulamento e migliora le prestazioni dei pannelli solari.

I fogli usati tradizionalmente come rivestimenti vengono riscaldati a 150° C, in modo da aderire alle celle solari chiudendole ermeticamente, ma la tecnologia sviluppata da NovoPolymers consente un processo di riscaldamento più efficiente, con una riduzione dei tempi di assemblaggio per i produttori di moduli pari al 25%.

Inoltre, la società ha creato un incapsulante altamente riflettente che può aumentare il rendimento delle celle solari fino al 15%.

Con il supporto finanziario del Fondo Capricorn Cleantech e della società di venture capital e private equity GIMV, NovoPolymers ha iniziato a commercializzare il proprio prodotto all'inizio del 2010 e prevede di dotarsi di un secondo impianto di produzione entro il 2012.

NovoPolymers

Per leggere il contenuto prego
o