Accordo di libero scambio tra UE e Corea del Sud (ALS)

 

Corea del SudFirmato l'accordo di libero scambio (ALS) tra l’UE e la Corea del Sud, che entrerà in vigore il 1° luglio 2011. L'accordo consentirà l'eliminazione dei dazi doganali tra i due Paesi, facendo risparmiare ai produttori europei 1,6 miliardi di euro all'anno, e favorirà il commercio di beni e servizi per un valore pari a 19,1 miliardi di euro.

L'accordo, suddiviso in 15 articoli, sarà supervisionato da un Comitato commerciale a cui aderiranno il Ministro coreano per il commercio e un membro della Commissione europea responsabile per il commercio.

L'assetto istituzionale dell'ALS prevede anche la creazione di:

  • sei comitati specializzati per settore (beni, servizi, sviluppo sostenibile ecc.),
  • sette gruppi di lavoro (prodotti chimici, veicoli a motore, cooperazione, ecc.),

al fine di garantire la corretta implementazione dell'accordo nei due Paesi.

Gli esportatori europei trarranno beneficio dall'ALS, risparmiando:

  • 450 milioni di euro all'anno nella produzione di veicoli e macchine,
  • 150 milioni di euro all'anno nella produzione di prodotti chimici,
  • 60 milioni di euro all'anno nel settore tessile,
  • 380 milioni di euro all'anno nel settore agricolo.

Inoltre gli operatori europei del settore delle ICT avranno libero accesso al mercato sud-coreano delle telecomunicazioni, potendo trasferire le proprie filiali nel Paese. Per garantire la libera concorrenza l'accordo proibisce la creazione di cartelli e monopoli commerciali, definendo sanzioni per le aziende che non rispetteranno i termini dell'ALS.

Per tutelare il diritto di copyright è previsto un meccanismo di protezione specifico, basato sulla normativa comunitaria, che interessa soprattutto i prodotti con denominazione geografica controllata (champagne, ouzo, prosciutto di Parma, parmigiano reggiano ecc.).

Con la firma dell'accordo, infine, UE e Corea del Sud hanno definito il comune impegno a cooperare per uno sviluppo sostenibile, basato sulla protezione del lavoro e dell'ambiente, secondo gli standard fissati dall'Organizzazione Mondiale del Lavoro (OML) e dagli accordi multilaterali per la tutela dell'ambiente firmati dai due Paesi.

"Con l’accordo tra UE e Corea del Sud", ha affermato il Commissario europeo per il commercio, Karel De Gucht, "viene colto un obiettivo significativo per il miglioramento dei nostri rapporti commerciali che darà effettivi impulsi alla creazione di posti di lavoro e alla crescita in Europa in questo tempi assai critici".

Accordo di libero scambio tra UE e Corea del Sud (ALS)

Per leggere il contenuto prego
o