ICT 2010 Digitally Driven: tecnologie al servizio dell'ambiente e delle persone

 

Robot - Foto di PiotrusE' in corso in questi giorni ICT 2010-Digitally Driven, il forum per la ricerca e l'innovazione nel campo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione organizzato ogni due anni dalla Commissione europea. L'evento include una conferenza e l'esposizione di oltre 100 progetti di ricerca in ambito ICT finanziati dall'Unione europea.

ICT 2010-Digitally Driven si rivolge a ricercatori, imprese e politici ed ha come principali temi la ricerca di soluzioni per una crescita sostenibile, lo sfruttamento delle tecnologie informatiche per migliorare la vita quotidiana e l'importanza dei finanziamenti pubblici a sostegno della ricerca e dell’innovazione nel settore dell'ICT.

Tra i progetti presentati nel corso dell’esposizione:

3D-COFORM – History brought to life

3D-COFORM propone la digitalizzazione in 3-D di reperti e siti come come strumento per la conservazione a lungo termine del patrimonio culturale e si colloca nell'ambito di iniziative come Europeana e le biblioteche digitali europee. Il progetto è condotto da università e centri di ricerca in Austria, Belgio, Cipro, Francia, Egitto, Germania, Grecia, Italia, Svizzera e Regno Unito.

BeAware – Energy savings at your fingertips

BeAware è una tecnologia finalizzata ad aiutare i cittadini europei ad identificare modelli di consumo energetico da adottare in casa, così risparmiare energia e denaro e contribuire alla riduzione delle emissioni globali di CO2. In pratica sistemi wireless e sensori interattivi misurano la quantità di energia che viene consumata dagli apparecchi domestici e informano i consumatori su come ottenere del risparmio energetico. La sperimentazione è già in corso in Finlandia e in Italia, mentre alla ricerca partecipa anche la Svezia.

Saferider – secure two-wheels

SAFERIDER è una tecnologia volta ad aumentare la sicurezza stradale dei motociclisti, segnalando loro l’eccessiva velocità raggiunta, il livello di rischio delle curve ed informazioni sulla velocità e la posizione dei veicoli in arrivo, quando hanno bisogno di cambiare corsia. In caso di incidente, mediante il sistema eCall, SAFERIDER compone immediatamente il numero unico di emergenza europeo, 112, e trasmette il luogo dell'incidente ai servizi di soccorso. Nel corso di ICT 2010 sarà possibile testare questa tecnologia su uno scooter ibrido Piaggio e su una moto Yamaha; le due aziende sono infatti partner del progetto, che è coordinato da università e centri di ricerca provenienti da Belgio, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svizzera e Regno Unito.

Meet Kompaï the robot

Il robot Kompaï è uno strumento destinato ad affrontare la sfida dell'invecchiamento della popolazione europea, in quanto aiuta persone malate, disabili o semplicemente in età avanzata a condurre una vita il più possibile indipendente in casa. Kompaï è infatti in grado di comunicare, comprendere ciò che viene detto e persino accedere ai servizi Internet. La progettazione del robot si deve alla società francese Robosoft, mentre altri partner di ricerca provengono da Austria, Francia e Ungheria.

Il Forum si concluderà il 29 settembre 2010.

Per leggere il contenuto prego
o