Bruxelles lancia due consultazioni pubbliche su pesca e acquacoltura

 

Politica comune pesca - Photo credit: Foto di djedj da Pixabay Il punto di vista degli stakeholder contribuirà alla stesura delle relazioni sul funzionamento della Politica comune della pesca (PCP) e sull'organizzazione comune dei mercati per i prodotti ittici.

Le possibilità di pesca nel Mediterraneo per il 2022

Entro la fine del 2022 la Commissione europea deve infatti consegnare le relazioni previste dal regolamento UE n. 1380/2013 relativo alla Politica comune della pesca e dal regolamento UE n. 1379/2013 relativo all'Organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura per riferire a Parlamento e Consiglio circa il funzionamento della PCP e i risultati dell'OCM.

Le due consultazioni, aperte a tutte le parti interessate, tra cui operatori dell'industria della pesca, organizzazioni non governative, partner accademici, scientifici, sociali ed economici, rimarranno aperte fino al 28 febbraio 2022.

In entrambi i casi le domande sono progettate per identificare cosa funziona o non funziona adeguatamente, per individuare eventuali prove di carenze nell'attuazione dei due regolamenti ed evidenziare buone pratiche o strumenti e processi innovativi attuati dalle parti interessate o dagli Stati membri. Gli stakeholder sono invitati ad esprimersi su tutti gli argomenti, a suggerire soluzioni per le sfide del settore e a fornire qualsiasi altra informazione che ritengano importante.

La consultazione sulla politica comune della pesca

Obiettivo della prima relazione è analizzare il funzionamento della Politica comune della pesca e fornire indicazioni su eventuali modifiche normative che potrebbero rafforzarne l'attuazione. Il questionario online realizzato dalla Commissione per raccogliere il punto di vista degli stakeholder del settore segue i capitoli del regolamento PCP, per ognuno dei quali sono anche previsti degli studi di supporto.

Alle risposte alla consultazione e agli studi si aggiungeranno discussioni più approfondite a livello regionale a partire dall'aprile 2022, per arrivare a chiudere il processo con un evento conclusivo prima dell'estate del prossimo anno.

Partecipa alla consultazione sulla Politica comune della pesca

La consultazione sull'OCM pesca e acquacoltura

Analogamente, l'obiettivo della relazione sull'organizzazione comune dei mercati è fare il punto sull'attuazione del regolamento OCM e delle sue disposizioni giuridiche, ad esempio le disposizioni sulle organizzazioni professionali, le norme in materia di informazione ai consumatori e in tema di concorrenza.

Il questionario, anche in questo caso strutturato come un sondaggio online che affronta tutti i capitoli del regolamento OCM, rientra nel processo di consultazione mirata delle parti interessate, che punta a raccogliere sia opinioni e preoccupazioni generali degli stakeholder che informazioni su argomenti specifici.

Oltre ai contributi in risposta alla consultazione, per la stesura della relazione la Commissione potrà contare sulle prove raccolte attraverso i controlli di conformità, sulle relazioni degli Stati membri e del Parlamento europeo, su studi ed indagini ad hoc (ad esempio Eurobarometro, progetto pilota sulle Organizzazioni professionali transnazionali, valutazione delle norme di commercializzazione) e sulle raccomandazioni del Market Advisory Council.

Partecipa alla consultazione sull'OCM pesca e acquacoltura

Per approfondire: Il Regolamento FEAMPA 2021-27: 6,1 miliardi per la pesca

Photo credit: Foto di djedj da Pixabay 

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o