Square: nuove tecnologie per effettuare i pagamenti con carta di credito

 
iPhone - Foto di AusisEffettuare pagamenti con carta di credito ovunque e tramite un qualsiasi dispositivo con un jack di ingresso audio, compreso il telefono cellulare: è questa la proposta del nuovo servizio Square (ancora in fase beta, quindi di collaudo), lanciato dal fondatore di Twitter Jack Dorsey e da Kevin Rose. Square si compone di un piccolo accessorio da collegare al jack del dispositivo e di un software: il cliente lancia l'applicazione, passa la propria carta all'interno dell'accessorio, inserisce l’importo e il codice di protezione e firma attraverso il touchscreen del dispositivo.

Il servizio Square include il sito web, il software, la relativa documentazione, servizi basati su Internet, i componenti e gli eventuali aggiornamenti (compresa la manutenzione del software, il servizio informazioni, i contenuti di aiuto, le correzioni di bug o release di manutenzione).

Al momento dell'installazione del software che permette di utilizzare il Servizio, all'utente viene chiesto di creare un profilo utente e un account sul sito Square; sulle base delle informazioni fornite il sistema fornisce i servizi di pagamento da applicare all'account.

In questo modo Square consente all'esercente di effettuare i pagamenti senza ricorrere ad hardware costosi, spese di varia natura e contratti, aprendo la strada all'utilizzo dei pagamenti con carta dei credito anche ai piccoli professionisti e commercianti; il cliente d'altra parte ottiene direttamente al propro indirizzo email o sul telefono cellulare, una ricevuta con diverse informazioni, dalla mappa del luogo in cui si è effettuato il pagamento, all’importo, al numero di volte che si è utilizzato questo sistema di pagamento in un determinato negozio.

La ricevuta può essere chiesta via mail o via SMS e il costo della transazione, pari  ad un centesimo di dollaro, viene devoluto in beneficenza per una causa a scelta dell'utente.

Il sistema combina comodità e sicurezza, perché prevede inoltre l'utilizzo di un messaggio di testo per autorizzare tutti i pagamenti in tempo reale e  la conferma visiva della titolarità della carta, attraverso l'abbinamento di una foto ad ogni account.

Il funzionamento di Square è illustrato sul sito del suo co-ideatore Kevin Rose.

{youtube}3BP5ax1qs5o{/youtube}

Un sistema analogo è stato sviluppato dalla Apple, che sta introducendo nei suoi punti vendita iPod basati su tecnologia di pagamento EasyPay. I nuovi iPod Touch sostituiscono i vecchi terminali Symbian OS (basati su Windows) e sono ricoperti da una custodia contenente un lettore a banda magnetica di carte di credito e uno scanner di codici a barre per la scansione delle informazioni sul prodotto.

In questo modo le transazioni con carta di credito vengono gestite interamente con il Touch e per firmare la ricevuta basta scrivere il proprio nome sullo schermo dell'iPod con una penna magnetica.

La Apple si è dichiarata finora non intenzionata a commercializzare i nuovi iPod, tuttavia pare che a seguito delle numerose richieste ricevute abbia iniziato a costituire un database di potenziali clienti.

Square

Per leggere il contenuto prego
o