Banda ultralarga: consultazione sul Piano scuola

 

Piano scuolaAperta fino a metà settembre la consultazione pubblica sul piano scuola, approvato a maggio dal Comitato nazionale per la banda ultralarga (Cobul).

Piano Scuola: in arrivo la gara Infratel per connessioni veloci in classe

Su incarico del Ministero dello Sviluppo economico è stato pubblicato sul sito di Infratel Italia, società in-house del MISE, l’avviso di consultazione pubblica per l’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a banda larga, come stabilito dal Comitato Banda Ultralarga lo scorso 5 maggio.

> Piano Scuola: in arrivo la gara Infratel per connessioni veloci in classe

Cosa prevede il Piano scuola?

L’obiettivo della Piano scuola - con un budget di oltre 400 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) relative al periodo di programmazione 2014-2020 - è dotare le sedi scolastiche di servizi di connettività con banda fino a 1 Gbit/s in download e banda minima garantita pari a 100 Mbit/s simmetrici.

Il Piano prevede di fornire servizi di connettività ad oltre 30mila scuole medie e superiori pubbliche su tutto il territorio nazionale, nonché a tutte le scuole primarie e dell’infanzia pubbliche situate nelle aree già interessate da interventi infrastrutturali, nell’ambito del piano banda ultralarga che interessa le cosiddette aree bianche. Tali interventi sono finalizzati a supportare le esigenze di connettività funzionali all’erogazione e fruizione della didattica per studenti e docenti.

Gli interventi pubblici previsti dal Piano consistono nella realizzazione di rilegamenti in fibra ottica (incluso il cablaggio verticale) a servizio di sedi scolastiche pubbliche presenti sul territorio nazionale e ancora non dotate di infrastrutture adeguate a garantire gli obiettivi di connettività.

Consultazione Infratel

Per partecipare alla consultazione i soggetti interessati potranno presentare eventuali osservazioni entro le ore 13.00 del 15 settembre 2020, all’indirizzo e-mail consultazione@infratelitalia.it.

All’esito della consultazione pubblica il Piano sarà notificato alla Commissione europea ai sensi dell’articolo 108, paragrafo 3 del TFUE per poi essere disciplinato da un apposito decreto del Ministro dello Sviluppo economico.

> Consulta il Piano di interventi infrastrutturali per la banda ultralarga nelle scuole

Per leggere il contenuto prego
o