Logistica: accordo Dogane-Assoporti per il rilancio del sistema nazionale

 

Logistica - Foto di Tom Fisk da PexelsLo scopo dell’accordo è quello di favorire gli operatori e le imprese del sistema portuale e logistico nazionale, mediante il coordinamento e la costituzione di tavoli tecnici, il riconoscimento di benefici fiscali e le semplificazioni operative. 

Sostegno UE per trasporti e logistica: potenza di fuoco senza precedenti

A sottoscrivere l’accordo sono stati il Direttore Generale dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) Marcello Minenna e il Presidente dell’Associazione dei Porti Italiani (ASSOPORTI) Daniele Rossi. Obiettivo: il rilancio della competitività del sistema portuale e logistico nazionale e lo sviluppo dei traffici nei porti. 

Pur garantendo servizi e prodotti essenziali anche durante il lockdown, la logistica è tra i settori che, insieme al turismo e ai trasporti, ha subito maggiormente gli effetti della crisi. 

Per sostenere un settore chiave per la tenuta del sistema-Paese, l’accordo metterà a disposizione una serie di strumenti utili, a partire dalla digitalizzazione delle procedure doganali nelle aree portuali, con particolare attenzione a quelle relative a: 

  • import/export, 
  • adempimenti doganali connessi all’entrata/uscita delle merci,
  • imbarco/sbarco, 
  • adempimenti e condizioni connessi al pagamento e alla riscossione delle tasse portuali e di ancoraggio, attraverso la standardizzazione delle relative modalità operative. 

Una sinergia, quella tra l’Agenzia e Assoporti, che trova la sua forma pratica nell’istituzione di una Cabina di Regia composta da un rappresentante per ognuna delle due parti, in collaborazione, laddove se ne ravvisi la necessità, con i rappresentanti delle singole Autorità di Sistema Portuale.

Smart TEN-T: procedure piu’ semplici per le infrastrutture di trasporto

Per leggere il contenuto prego
o