Istruzione digitale, consultazione UE su nuovo piano d'azione post Covid-19

 

istruzione digitaleAperta fino al 4 settembre 2020 la consultazione pubblica sul nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale che terrà conto delle sfide e delle lezioni apprese durante l'emergenza coronavirus.

Coronavirus e scuola: come l’emergenza ha rivoluzionato l’istruzione italiana

Piano d'azione per l'istruzione digitale

Un'istruzione e una formazione inclusive e di elevata qualità rappresentano un elemento fondamentale per garantire che tutti i cittadini europei siano preparati per vivere e lavorare nell'era digitale.

Per trasformare in realtà questa visione, a settembre la Commissione europea presenterà un nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale, che si inserisce nell'ambito della strategia per il futuro digitale dell'UE lanciata a febbraio.

> Cloud, 5G e intelligenza artificiale per il futuro digitale dell'Europa post Covid-19

Il piano d'azione rappresenta uno strumento fondamentale nel processo di ripresa dall'epidemia di Covid-19 in quanto terrà conto degli insegnamenti tratti dalla crisi e rispecchierà la visione a lungo termine dell'istruzione digitale europea.

Come partecipare alla consultazione pubblica

La consultazione pubblica intende raccogliere i punti di vista dei cittadini, delle istituzioni, delle organizzazioni dei settori pubblico e privato che vogliono condividere le loro esperienze sull'emergenza coronavirus e la loro visione dell'istruzione digitale in Europa.

Per partecipare occorre rispondere ad un questionario online entro il 4 settembre 2020.

Il processo di consultazione sarà integrato da una serie di eventi online di sensibilizzazione che avranno luogo durante l'estate, allo scopo di raccogliere ulteriori pareri sull'istruzione digitale e sull'esperienza legata alla crisi Covid-19. 

> Partecipa alla consultazione

Commenti

Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva per Un'Europa pronta per l'era digitale, ha dichiarato: "La crisi legata al coronavirus ci ha messi alla prova in molti modi diversi. Genitori, insegnanti e studenti hanno dovuto tutti passare rapidamente al sistema di e-learning senza alcun preavviso. Questa consultazione pubblica aperta offrirà a tutti la possibilità di raccontarci quali sfide hanno dovuto affrontare e di descrivere gli insegnamenti che ne hanno tratto e le soluzioni che hanno trovato. Si è trattato di una curva di apprendimento assai ripida e in tempo reale, con risultati che siamo interessati a conoscere meglio. Il piano d'azione per l'istruzione digitale si baserà su questi insegnamenti per proporre una visione europea coerente e ben concepita e un insieme di azioni efficaci per l'istruzione digitale."

Margaritis Schinas, vicepresidente per la Promozione dello stile di vita europeo, ha affermato: "La crisi ha amplificato le disuguaglianze socio-economiche esistenti e ha messo in evidenza i divari digitali nel settore dell'istruzione, che devono essere affrontati con urgenza. La consultazione pubblica sul nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale offre ai cittadini la possibilità di condividere le loro opinioni ed esperienze e di definire l'agenda europea per l'istruzione digitale."

Mariya Gabriel, commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e i giovani, ha dichiarato: "A causa della pandemia di Covid-19 abbiamo assistito alla maggiore perturbazione delle attività di istruzione e formazione nella storia recente dell'Europa, che ha interessato a livello globale 100 milioni di studenti, insegnanti e membri del personale didattico, per molti dei quali la prosecuzione dell'anno accademico è stata possibile grazie all'istruzione digitale. Molti hanno usato per la prima volta in modo completo le tecnologie digitali per l'insegnamento e l'apprendimento. Con questa consultazione pubblica vogliamo capire le loro esperienze e trarne insegnamenti. Questa discussione ci riguarda tutti: occorre dunque lavorare insieme e fare in modo che il nuovo piano d'azione per l'istruzione digitale getti le basi per un'istruzione digitale veramente inclusiva e di alta qualità in Europa."

> Coronavirus: PON Scuola, nuovo bando per acquisto pc e tablet

Per leggere il contenuto prego
o