Rete TEN-E: consultazione in vista della revisione del regolamento UE

 

Reti TEN-E - Photo by Brett Sayles from PexelsResterà aperta fino a metà luglio la consultazione pubblica sulla revisione delle norme dell'UE in materia di infrastrutture energetiche transeuropee, parte integrante del Green Deal. 

> L’emergenza coronavirus mette alla prova Green Deal e politiche climatiche UE

“Per diventare un continente neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050, l'Europa ha bisogno di infrastrutture energetiche che siano moderne, resilienti, sicure e in grado di accogliere una quota molto maggiore di energie rinnovabili. Il regolamento TEN-E aggiornato stabilirà le regole per i progetti energetici transfrontalieri per garantire che siano in linea con le nostre ambizioni climatiche”, spiega la commissaria europea per l'Energia, Kadri Simson.

Verso il nuovo regolamento sulla rete TEN-E

Il regolamento TEN-E attualmente in vigore, il 347/2013, stabilisce norme per lo sviluppo e l'interoperabilità delle reti di infrastrutture energetiche transfrontaliere, ed ha al centro la tempestiva attuazione dei progetti di interesse comune (noti come "PIC") che interconnettono i mercati dell'energia in Europa. 

I mercati energetici interconnessi consentono una migliore integrazione delle fonti rinnovabili, una migliore sicurezza dell'approvvigionamento e una maggiore concorrenza all'interno dei mercati permettendo così di tenere sotto controllo i prezzi. 

Il regolamento TEN-E individua i criteri per stabilire i PIC necessari per attuare corridoi e aree prioritari nelle categorie di elettricità, gas, petrolio, reti intelligenti e reti di biossido di carbonio.

Le infrastrutture intelligenti sono determinanti per fare dell’Europa un continente neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050, e sono fra gli elementi focali del Green Deal.

La consultazione pubblica

La consultazione pubblica sul nuovo regolamento si sviluppa in due direzioni:

  • una consultazione, disponibile in tutte le lingue, rivolta ai cittadini, la società civile, le organizzazioni (ONG, comunità locali, società e associazioni di categoria) che non hanno una conoscenza specialistica del regolamento n. 347/2013;
  • una consultazione dedicata a coloro che hanno una conoscenza approfondita del regolamento TEN-E (ad es. i professionisti che lavorano per un'autorità nazionale competente, i produttori di energia, ONG con conoscenze specifiche in materia), in lingua inglese.

In entrambi i casi ci sarà tempo fino al 13 luglio per inviare feedback e opinioni.

Per garantire un processo di consultazione più ampio e interattivo, la Commissione organizzerà anche quattro webinar, dal 2 all'11 giugno, dedicati alle parti interessate. 

Per leggere il contenuto prego
o