UE: consultazione sul Fondo sociale europeo 2014-2020

 

Fondo sociale europeoAperta fino al 19 dicembre la consultazione pubblica per valutare l'impatto del Fondo sociale europeo (FSE) sull'inclusione sociale negli Stati membri. Il Fondo è il principale strumento UE per sostenere l'occupazione e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti i cittadini.

PON Inclusione: bando da 250 milioni di euro per lotta a poverta’

Grazie a una dotazione di 10 miliardi di euro l’anno, il Fondo sociale europeo (FSE) aumenta le prospettive occupazionali di milioni di cittadini europei, prestando particolare attenzione a chi incontra maggiori difficoltà a trovare lavoro.

> Fondi UE – riserva di efficacia congelata per 28 Programmi operativi

Fondo sociale europeo 2014-2020

Gli obiettivi tematici del Fondo sociale europeo individuati per il periodo 2014-2020 sono quattro:

  • promuovere l'occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori;
  • promuovere l'inclusione sociale e lottare contro la povertà;
  • investire in istruzione, competenze e apprendimento permanente;
  • migliorare la capacità istituzionale e rendere più efficiente l'amministrazione pubblica.

In base all'Accordo di partenariato siglato il 29 ottobre 2019, la quota delle risorse dei fondi strutturali disponibili per i Programmi operativi nel quadro dell'obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione" destinate al FSE in Italia è fissata al 33,64%.

Nel dettaglio in Italia il Fondo cofinanzia: 

  • 21 Programmi operativi regionali (POR), uno per ciascuna Regione e Provincia autonoma;
  • 8 Programmi operativi nazionali (PON): PON Iniziativa Occupazione Giovani, PON Sistemi di politiche attive dell'occupazione, PON Inclusione, PON Città Metropolitane, PON Legalità, PON per la Scuola - Competenze e ambienti per l'apprendimento, PON Ricerca e Innovazione, PON Governance e Capacità istituzionale.

Consultazione UE

Attraverso la consultazione pubblica la Commissione europea desidera sapere come la pensano i cittadini e le parti interessate sulle attività realizzate con il supporto del FSE per promuovere l'inclusione sociale e combattere la povertà nell'UE.

La consultazione riguarderà:

  • il modo in cui il Fondo promuove l'integrazione nella società delle persone svantaggiate, garantendo opportunità di vita più eque per tutti;
  • le riforme strutturali;
  • la visibilità, l'utilità, la pertinenza, il rapporto costi-benefici e l'efficacia delle misure FSE.

Per partecipare occorre rispondere ad un questionario online entro il 19 dicembre 2019.

I contributi raccolti aiuteranno la Commissione a riflettere su come rafforzare il sostegno del FSE nell'ambito della prossima programmazione dei fondi europei; tra le altre cose, il Collegio dei commissari verificherà se le persone più bisognose di assistenza siano state adeguatamente raggiunte (anche dal punto di vista geografico) e stabilirà quale tipo di supporto sia stato il più efficace. 

> Consultazione UE

Per leggere il contenuto prego
o