Horizon Europe: consultazione su strategia per implementare il programma

 

Horizon EuropeAperta fino al 15 settembre la consultazione pubblica sulla strategia per implementare Horizon Europe, il Nono programma quadro per la ricerca e l'innovazione post 2020.

Horizon Europe: ecco gli esperti che definiranno le mission 

La consultazione è collegata ad un’altra già in corso dedicata agli orientamenti generali del piano strategico di Horizon Europe. I pareri e le opinioni raccolti dalla Commissione UE saranno parte integrante delle discussioni che avranno luogo a  Bruxelles dal 24 al 26 settembre 2019 in occasione degli European Research and Innovation Days.

Horizon Europe - consultazione per definire il piano strategico

Horizon Europe, la strategia per implementare il programma

Nel documento intitolato “Orientations towards the Implementation Strategy of the research and innovation framework programme Horizon Europe” il Collegio dei commissari ha raccolto le proposte relative alla strategia di implementazione del programma.

La Commissione UE intende dare continuità ai progressi raggiunti finora con Horizon 2020, aggiungendo tuttavia una serie di novità per migliorare il ciclo di vita dei progetti finanziati dal programma, dalla loro presentazione alla diffusione dei risultati.

In particolare sarà mantenuta la pubblicazione dei programmi di lavoro pluriennali e verrà presa in considerazione la possibilità di utilizzare più frequentemente i topic pluriennali, con scadenze multiple distribuite su più anni.

Per quanto riguarda il II pilastro "Global Challenges and European Industrial Competitiveness", la Commissione europea suggerisce di migliorare la descrizione dell’impatto dei topic e/o dei bandi, di definire call meno prescrittive e di valutare la possibilità di far scegliere, in alcuni casi, ai soggetti che partecipano al bando il tipo di azione più appropriato (Azioni di innovazione, Azioni di ricerca e innovazione, Azioni di coordinamento e supporto).

Tra le grandi novità di Horizon Europe ci sono le ‘missioni’, che andranno a sostituire le ‘sfide sociali’ nell’ambito del II pilastro con l'obiettivo di delineare le priorità di ricerca del programma. Nel documento i commissari propongono di sviluppare un sistema di valutazione che tenga conto di questo importante cambiamento, adottando criteri equi e trasparenti e prevedendo la possibilità di intervistare i candidati.

Per semplificare le procedure di avvio dei progetti selezionati, la Commissione UE suggerisce poi di ridurre da 40 a 3 le tipologie di 'model grant agreement' siglati con i beneficiari. Il documento raccoglie proposte anche su altri temi di rilievo per Horizon Europe, dalla diffusione dei risultati dei progetti finanziati ai partenariati europei.

Per partecipare alla consultazione è necessario rispondere al questionario online entro il 15 settembre 2019.

> Partecipa alla consultazione

Per leggere il contenuto prego
o