Export: le iniziative ICE per l’agroalimentare

 

Fiere ICE Agroalimentare: photocredit Rudy and Peter SkitteriansCina e Spagna. Sono queste le destinazioni delle iniziative dell’ICE per la promozione del food&wine italiano nel mondo, a cui è possibile aderire a dicembre.

Decreto Crescita - credito d'imposta per le fiere internazionali

All’interno del Piano Ordinario di promozione del Made in Italy 2019, i fondi destinati all’internazionalizzazione del comparto dell'agroalimentare ammontano a 4,6 milioni di euro, pari al 26,6% della dotazione complessiva. Grazie a queste risorse l’ICE, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, sta realizzando iniziative prioritariamente nei paesi europei e asiatici ed incentrate sulla partecipazione ai più importanti eventi promozionali del settore.

Export Italia: Presentato il nuovo rapporto ICE-ISTAT

Adesioni al progetto che sostiene l’e-commerce in Cina

C'è tempo fino al 22 dicembre 2019 per aderire al Padiglione “virtuale” Italia presente su Food2China, la piattaforma web cinese che mette in contatto diretto le aziende produttrici e gli importatori cinesi, favorendo l’e-commerce di prodotti Food&Beverage anche stranieri nel Paese del Dragone.

Grazie infatti all’accordo siglato tra l’ICE e la Imported Food Association (IFA), l’Agenzia gestisce un Padiglione Italiano “virtuale” che, con oltre 36mila views e più di 10mila visitatori unici totalizzati nel solo mese di settembre 2019, può rappresentare un'interessante opportunità di vendita per le aziende italiane.

Dopo la prima esperienza che ha coinvolto 30 aziende e che si è realizzata nel 2019, adesso l’ICE sta infatti selezionando altre 30 imprese che potranno trovare posto sul portale nel semestre marzo - agosto 2020.

Fondo Rotativo 394-81: nuovi finanziamenti per internazionalizzazione

Le imprese che aderiranno all'iniziativa potranno usufruire dei seguenti servizi:

  • vetrina online in cui promuovere i propri prodotti, fino ad un massimo di 250 referenze. 
  • campagna promozionale con la copertura sui social (wechat), website, newsletter.

L’e-commerce di prodotti agroalimentari in Cina è ormai in piena espansione. Le vendite retail online, infatti, registrano un trend annuo di crescita (CAGR) del +33% nel periodo 2014-2021 superando i duemila miliardi di dollari dalla fine del prossimo anno. Si tratta di una crescita esponenziale che è principalmente trainata dal segmento “millenias” e che rappresentano oltre il 72% degli acquirenti di prodotti di fascia alta.

Si tratta, quindi, di un mercato che rappresenta un’indubbia opportunità commerciale per le imprese italiane, ma che possiede anche gradi di complessità non indifferenti.

Per questo la partecipazione è limitata ad aziende che hanno un fatturato export superiore a 500mila euro

La call non prevede, invece, limitazioni merceologiche. Su questo fronte, tuttavia, l’ICE ha identificato con l'Associazione IFA le categorie che possiedono le maggiori potenzialità di vendita e che includono i seguenti prodotti: Pasta, Caffè, Cioccolato, Frutta fresca,  Snacks, Olio extra vergine di oliva, Healthy food, Infant food, Bio, Carne lavorata, Conserve, Bibite, Carne congelata.

È escluso il vino, mentre sono sconsigliate le categorie dei prodotti del riso. 

> Consulta la circolare informativa ICE

Le imprese del Sud alla Fiera Alimentaria 2020 di Barcellona

Promossa nell’ambito del Piano Export Sud II, la collettiva di imprese che sarà presente alla nuova edizione di Alimentaria 2020 è destinata esclusivamente alle imprese agroalimentari di Puglia, Sicilia, Calabria, Campania, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise.

Organizzata ogni due anni, la Fiera si svolgerà a Barcellona dal 20 al 23 aprile 2020 e vedrà una significativa presenza dell’Italia sia per superficie occupata che per numero di partecipanti.

Alimentaria rappresenta uno dei più importanti appuntamenti fieristici per le aziende del settore in cui è possibile consolidare le posizioni già acquisite sui mercati internazionali ma anche aprire nuove opportunità commerciali.

Agroalimentare - come ridurre l’impronta ambientale delle filiere?

Le imprese aderenti avranno a disposizione una serie di servizi e facilities che includono:

  • l’affitto e l’allestimento dell’area espositiva di circa 9 mq;
  • i magazzini ad uso comune; 
  • il punto accoglienza ICE;
  • l’inserimento nel catalogo ufficiale della Fiera; 
  • la prima assistenza commerciale attraverso analisti di mercato; 
  • azioni pubblicitarie e di sensibilizzazione nei confronti degli operatori locali del settore; 
  • attività di showcooking con degustazione.

I termini per le adesioni si chiudono il 19 dicembre 2019.

> Consulta la circolare informativa ICE

Photocredit: Rudy and Peter Skitterians da Pixabay 

Per leggere il contenuto prego
o