ICE: missioni e fiere per il comparto ambiente

 

Missione ICE settore ambiente: photocredit David MarkC’è ancora un mese di tempo per aderire alle due iniziative focalizzate sul comparto ambientale e organizzate da ICE-ITA, l'Agenzia Italiana per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane.

CEF Energia - call da 750 milioni per le infrastrutture

Emirati Arabi Uniti (EAU) e Marocco. Sono questi i due paesi in cui l’ICE intende promuovere la partecipazione di collettive di imprese italiane alle principali fiere del comparto che si svolgeranno tra ottobre e novembre 2019, rispettivamente a Dubai e Casablanca.

Torna Euroconstruct: sfide e rischi per costruzioni e settore idrico

Dubai: focus su settore idrico, energetico e ambientale

Si terrà dal 21 al 23 ottobre 2019 la 21^ edizione della fiera Wetex “Water, Energy, Technology and Environment Exhibition”, la principale manifestazione fieristica emiratina, dove l’ICE sarà presente con un Padiglione italiano di oltre 414 mq.

Gli Emirati Arabi Uniti costituiscono un interessante mercato di sbocco per le imprese italiane del settore, considerati gli imponenti piani di investimento nel comparto idrico che il governo ha in calendario nei prossimi anni. La produzione di acqua, infatti, riveste un ruolo chiave per lo sviluppo del Paese ma, date le condizioni climatiche ed ambientali locali, avviene con processi molti costosi attraverso impianti di desalinizzazione, sistemi particolarmente energivori e che hanno conseguenze negative sull’ambiente.

I finanziamenti per le infrastrutture idriche

In tale contesto, prodotti, tecnologie e know how all’avanguardia nel comparto energetico ed idrico sono specificatamente ricercate dagli EAU e aprono un mercato interessante per le imprese italiane, anche quelle di dimensioni contenute ma che possono ritagliarsi un ruolo come subappaltatrici.

Non è un caso, quindi, che la fiera a cui prenderà parte l’ICE sia organizzata dalla DEWA (Dubai Water and Electricity Authority), l’Autorità idroelettrica di Dubai che ha destinato oltre 2,6 miliardi di AED allo sviluppo di infrastrutture idriche ed elettriche, sia sotto il profilo della generazione, sia sotto quello della trasmissione e distribuzione.

Si tratta, infatti, dell’ente che si pone tra i maggiori acquirenti di tecnologie per il settore idrico e per l’industria energetica ed ambientale negli Emirati Arabi Uniti e che può rappresentare, pertanto, un partner di primo rilievo per le imprese italiane del settore.

Le aziende partecipanti avranno a disposizione stand con metratura minima di 9 mq o suoi multipli. All’edizione 2018 della fiera hanno partecipato circa 2.100 espositori in rappresentanza di 53 paesi.

La scadenza per aderire è fissata per il 28 giugno 2019.

Le tecnologie ambientali italiane in mostra a Casablanca

Al centro della fiera Pollutec Maroc 2019 ci saranno sempre le aziende italiane di prodotti e tecnologie ambientali (acqua, aria, rifiuti, riciclaggio, energie rinnovabili, prevenzione rischi e sviluppo sostenibile).

L’ICE, infatti, sarà presente anche quest’anno alla fiera con un Padiglione italiano a cui le imprese potranno aderire con modalità analoghe a quelle previste per la fiera di Dubai. Nel 2018 la collettiva italiana occupava una superficie di 156 mq, dove sono state ospitate 9 imprese di settore, di cui 7 newcomer, mentre 2 aziende hanno partecipato in modo autonomo. Gli altri Padiglioni internazionali riguardavano invece Francia e Germania.

Export - le iniziative ICE nei settori ad alto contenuto tecnologico

Pollutec Maroc è la principale fiera marocchina del settore e si svolgerà dal 30 ottobre al 2 novembre 2019 a Casablanca, la più grande città del Marocco ed il principale centro economico del Paese.

Oltre alle opportunità offerte dal solo mercato marocchino, il Paese riveste ormai un ruolo sempre più crescente anche nell’economia di numerosi paesi dell’Africa Subsahariana, dove è presente con investimenti diretti in 13 paesi, affermandosi anno dopo anno come porta d’accesso all’Africa.

Le imprese interessate a partecipare alla fiera, possono aderire entro il 21 giugno 2019.

Photocredit: David Mark

Per leggere il contenuto prego
o