Afghanistan - fondi UE per assistenza umanitaria alla popolazione

 

Aiuti UE in AfghanistanLa Commissione europea ha annunciato lo stanziamento di 27 milioni di euro per attività di assistenza umanitaria in Afghanistan. I fondi serviranno a sostenere le fasce di popolazione maggiormente colpite dalle conseguenze di conflitti decennali e disastri naturali.

Il nuovo strumento UE da 90 miliardi per la cooperazione internazionale

I 27 milioni di euro stanziati da Bruxelles sono destinati ad attività di assistenza d’emergenza alle famiglie più vulnerabili, colpite dai conflitti e dalle calamità naturali, con particolare attenzione per gli sfollati interni e per i rifugiati afghani di ritorno.

In particolare, l’assistenza prevede:

  • la fornitura di cibo, ripari di emergenza, acqua e servizi igienici,
  • la protezione e l'assistenza medica per le vittime della guerra,
  • l’erogazione di istruzione ai bambini che hanno dovuto lasciare le loro scuole.

Della totalità dei fondi, una quota pari a 2 milioni di euro è specificatamente destinata a sostenere le famiglie colpite dalle devastanti inondazioni di inizio marzo, che continuano a flagellare vaste zone del Paese. Anche in questo caso saranno forniti cibo, ripari, acqua e servizi igienico-sanitari, ma anche oggetti per la casa e altri beni essenziali per coloro che hanno visto le proprie abitazioni distrutte dalle alluvioni.

UE-Africa: Task Force al lavoro per migliorare la connettivita'

L'Unione europea è storicamente uno dei principali donor a livello globale dell'Afghanistan. Con questi ultimi fondi, l'assistenza umanitaria UE verso il Paese ammonta a oltre 200 milioni di euro dal 2014 ad oggi. In questi anni i progetti umanitari hanno riguardato attività di assistenza sanitaria, cura dei feriti, fornitura di beni di prima necessità ed erogazione dell’istruzione per cinque milioni di persone.

Per il periodo 2014-2020 Bruxelles ha impegnato 1,4 miliardi di euro nella cooperazione allo sviluppo in Afghanistan, in particolare per la promozione di pace, stabilità e democrazia, la crescita sostenibile e l'occupazione, la fornitura di servizi sociali di base e misure per affrontare le migrazioni.

ElectriFi: aumenta l'impegno dell'Italia per l'elettrificazione in Africa

Per leggere il contenuto prego
o