UE-USA: consultazione con stakeholder su cooperazione normativa

 

Cooperazione UE USANel quadro delle trattative commerciali tra Unione europea e Stati Uniti, la Commissione europea ha lanciato un invito per raccogliere commenti sulla cooperazione normativa con gli USA. Gli input devono essere inviate entro il 23 aprile 2019.

UE-USA: europarlamentari fissano condizioni per l'accordo commerciale

L'obiettivo è individuare le attività da svolgere in relazione alla valutazione della conformità, al dialogo sugli standard e alla cooperazione normativa in specifici settori commerciali tra Unione e Stati Uniti.

> Commercio - cresce l’import UE di gas naturale liquefatto dagli USA

Consultazione con gli stakeholder

L'invito a presentare commenti è rivolto a diversi stakeholder, tra cui:

  • aziende, PMI e camere di commercio;
  • sindacati, organizzazioni dei consumatori, ONG; 
  • istituti di valutazione della conformità;
  • organismi di standardizzazione;
  • think-thank, istituti di ricerca, università e studi legali;
  • altri soggetti direttamente o indirettamente interessati dall'iniziativa.

In particolare, la Commissione UE intende raccogliere opinioni sul possibile accordo inerente la valutazione della conformità dei prodotti, che faciliterà l'accettazione dei certificati in determinati settori, come giocattoli, prodotti per l'edilizia, dispositivi medici, apparecchiature elettriche, ecc. Sono bene accetti i commenti degli esportatori e degli organismi responsabili della valutazione della conformità sul tipo di ostacoli amministrativi che incontrano negli scambi transatlantici.

Per quanto riguarda gli standard, invece, la Commissione europea invita gli stakeholder ad inviare input sui settori in cui la cooperazione normativa potrebbe apportare maggiori benefici economici.

Infine, il Collegio dei commissari vorrebbe ricevere contributi su iniziative concrete per la cooperazione normativa negli ambiti che potrebbero agevolare gli scambi bilaterali, nel pieno rispetto dei livelli UE di protezione.

I commenti devono essere inviati entro le ore 12.00 CET del 23 aprile 2019.

> Consultazione

Per leggere il contenuto prego
o