IDE - in UE crescono gli investimenti esteri da economie emergenti

 

InvestimentiLa Commissione europea ha pubblicato un report dettagliato sulla situazione degli investimenti diretti esteri nell'UE. Il rapporto, il primo del suo genere, conferma una crescita costante della proprietà straniera in settori chiave dell'Unione e un aumento degli IDE da parte delle economie emergenti.

Cina: UE al lavoro per migliorare relazioni economiche e sicurezza

Con oltre il 35% del patrimonio complessivo dell'UE appartenente a società di proprietà straniera, l'Unione europea ha uno dei regimi di investimento più aperti al mondo. A fine 2017, gli stock di investimenti diretti esteri (IDE) detenuti da investitori esterni all'Unione ammontavano a 6.295 miliardi di euro, con un contributo per i cittadini europei di 16 milioni di posti di lavoro diretti connessi.

Sebbene gli investitori tradizionali come Stati Uniti, Canada, Svizzera, Norvegia, Giappone e Australia rimangano di gran lunga i maggiori investitori esteri, con una quota dell'80% sul totale dei beni di proprietà straniera in tutti i settori dell'economia europea, il rapporto rileva anche alcune tendenze importanti:

  • la proprietà straniera nelle società europee è costantemente aumentata negli ultimi 10 anni;
  • le acquisizioni da parte delle imprese statali di Cina, Russia ed Emirati Arabi Uniti sono triplicate tra il 2007 e il 2017;
  • la proprietà straniera è alta in alcuni settori chiave dell'UE, come la raffinazione del petrolio, i prodotti farmaceutici, i prodotti elettronici e ottici e le apparecchiature elettriche;
  • c'è stato un aumento degli investimenti da parte delle economie emergenti, in particolare della Cina, per la produzione di aeromobili e macchinari specializzati, e dell'India, per i prodotti farmaceutici,
  • gli 'investitori offshore' controllano l'11% delle società UE di proprietà straniera e il 4% di tutte le attività di proprietà straniera nell'UE. La loro presenza sta di fatto crescendo.

OMC: UE contesta a Cina misure sul trasferimento tecnologico forzato

Anche alla luce dei dati emersi dallo studio, scrive Bruxelles, emerge la necessità di un'attuazione efficace del quadro UE di screening degli investimenti esteri recentemente adottato.

Per leggere il contenuto prego
o