Commercio - cresce l’import UE di gas naturale liquefatto dagli USA

 

CommercioRispetto a luglio 2018, quando il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker e il capo della Casa Bianca Donald Trump hanno concordato di rafforzare la cooperazione strategica transatlantica nel settore dell'energia, l’import UE di gas naturale liquefatto (GNL) dagli States è aumentato del 181%.

UE-USA: quali benefici dalla fine dei dazi sui beni industriali?

La pubblicazione di nuovi dati sugli scambi di GNL USA-UE coincide con la visita a Washington del commissario europeo al Commercio Cecilia Malmstroem e del segretario generale Martin Selmayr per incontri con le controparti statunitensi nell’ambito del gruppo di lavoro esecutivo istituito da Juncker e Trump nella riunione del 25 luglio 2018.

Uno dei temi trattati è stato proprio l'attuazione dei diversi elementi della dichiarazione congiunta dei due presidenti.

In particolare, gli ultimi dati sul commercio di gas naturale liquefatto mostrano che:

  • rispetto al periodo precedente all’incontro di luglio 2018, le importazioni UE di GNL statunitense sono cresciute del 181%, toccando quota 7,9 miliardi di metri cubi a inizio marzo;
  • la quota degli States sul totale delle importazioni UE di GNL è passata dal 2,3% precedente alla dichiarazione congiunta al 12% registrato negli ultimi sei mesi;
  • a gennaio 2019 le importazioni UE di GNL made in USA sono state pari a 1,3 miliardi di metri cubi, rispetto ai 102 milioni di metri cubi dello stesso mese del 2018.

UE-USA: europarlamentari fissano condizioni per l'accordo commerciale

Per esplorare ulteriormente il rafforzamento della cooperazione strategica transatlantica in materia di energia, come concordato a luglio scorso dai due leader, l'UE e gli Stati Uniti stanno organizzando il primo Forum di alto livello del Consiglio dell'energia UE-USA, che si svolgerà il 2 maggio 2019 a Bruxelles sul tema "Verso esportazioni di GNL su larga scala nel mercato del gas UE: prezzi competitivi, investimenti infrastrutturali e innovazione tecnologica".

Sempre in tema di energia, l'UE ha finora cofinanziato - o si è impegnata a cofinanziare - progetti infrastrutturali connessi al GNL per un valore di oltre 656 milioni di euro. In aggiunta agli attuali 150 miliardi di metri cubi di capacità di GNL inutilizzata nell'Unione, Bruxelles sostiene otto progetti che promettono di aumentare la capacità di altri 22 miliardi di metri cubi entro il 2023

Acciaio - in vigore il regolamento di salvaguardia contro i dazi USA

Per leggere il contenuto prego
o