Acciaio - in vigore il regolamento di salvaguardia contro i dazi USA

 

Acciaio Le misure di salvaguardia UE, in vigore dal 2 febbraio in sostituzione di quelle provvisorie, sono tese a riequilibrare il mercato europeo dopo l’attivazione dei dazi sull’acciaio da parte degli Stati Uniti.

Dazi - Bruxelles colpisce le bici elettriche made in China

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il Regolamento UE del 31 gennaio 2019 che istituisce misure di salvaguardia definitive nei confronti delle importazioni di 26 prodotti dell’acciaio.

Il provvedimento è il risultato di un'inchiesta avviata da Bruxelles a marzo 2018, in seguito alla decisione della Casa Bianca di imporre tariffe sui prodotti siderurgici in entrata negli Stati Uniti, per stabilire se i prodotti non più importati dai Paesi terzi in USA finissero per ricadere a cascata sul mercato europeo.

Quando l’inchiesta ha effettivamente dimostrato un incremento significativo delle importazioni di prodotti siderurgici nell'UE, la Commissione ha deciso di introdurre, nell’estate 2018, misure provvisorie tese a preservare i flussi commerciali tradizionali di acciaio. 

Le misure provvisorie vengono ora sostituite da quelle definitive con il Regolamento UE del 31 gennaio. Il documento stabilisce, per 26 prodotti d’acciaio, contingenti tariffari al di sopra dei quali si applica un dazio del 25%. Il sistema di salvaguardia definitivo, spiega Bruxelles, è simile a quello provvisorio attualmente in vigore, con alcune importanti modifiche che riducono al minimo le interruzioni commerciali e preservano gli accordi commerciali tradizionali in termini di quantità e origini.

Le misure rimarranno in vigore per un periodo di tre anni, ma potranno essere riviste in caso di mutate circostanze. La Commissione ha infine deciso di sospendere il meccanismo di sorveglianza preventiva per i prodotti oggetto delle misure definitive finché queste ultime saranno in vigore. 

> Consulta il Regolamento UE

Per leggere il contenuto prego
o