UE-Corea del Sud: consultazioni su attuazione accordo di libero scambio

 

South KoreaBruxelles avvia consultazioni con la Repubblica di Corea per discutere e valutare il rispetto degli impegni di Seul su commercio e sviluppo sostenibile, nell’ambito dell’accordo di libero scambio siglato dalle parti a fine 2015.

UE-USA: proposte di direttive per negoziati su beni industriali e conformita'

Dubbi di Bruxelles sul rispetto degli impegni di Seul

L'UE ha avviato consultazioni governative con la Repubblica di Corea relativamente all'attuazione da parte di Seul degli impegni su commercio e sviluppo sostenibile nell'ambito dell'accordo di libero scambio che le parti hanno formalmente ratificato nel dicembre 2015. L'obiettivo delle consultazioni, spiega Bruxelles, è arrivare a una soluzione amichevole e a una risposta reciprocamente soddisfacente alle preoccupazioni dell'Unione, soprattutto sui diritti dei lavoratori.

L'UE, si legge nella nota ufficiale della Commissione, ha due principali preoccupazioni di lunga data in merito all'attuazione degli impegni da parte di Seul:

  • il rispetto dei principi fondamentali dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) sulla libertà di associazione e sul diritto alla contrattazione collettiva,
  • la ratifica, da parte della Corea del Sud, di quattro convenzioni fondamentali dell'OIL: due concernenti la libertà di associazione e il diritto alla contrattazione collettiva; e due riguardanti il lavoro forzato.

Le questioni, spiega Bruxelles, sono strettamente correlate tra loro e richiedono una serie di riforme legislative e amministrative nel settore del lavoro in Corea.

Commercio - riforma OMC, libero scambio e USA tra le priorita' UE

Commercio UE-Corea del Sud

L'accordo di libero scambio UE-Corea del Sud è entrato in vigore a titolo provvisorio a luglio 2011 ed è formalmente stato ratificato nel dicembre 2015. Si tratta della prima intesa commerciale dell'UE con un paese asiatico.

La Corea del Sud è la nona destinazione dell’export UE di merci, mentre l'Unione è il terzo mercato di esportazione della Corea del Sud.

I Paesi membri spediscono nella Repubblica di Corea soprattutto macchinari ed elettrodomestici, mezzi di trasporto e prodotti chimici. Mentre Seul invia in UE principalmente macchinari, attrezzature per il trasporto e materie plastiche.

L'UE è il principale investitore diretto estero del Paese asiatico, nei cui confronti vanta un surplus significativo negli scambi di servizi.

Dazi - Bruxelles colpisce le bici elettriche made in China

Per leggere il contenuto prego
o