Ecomondo2018 - ENEA presenta progetti green e circular economy

 

SostenibilitàENEA ha partecipato con diversi progetti a Ecomondo, appuntamento di riferimento per la green e circular economy nell’area euro-mediterranea che unisce in un’unica piattaforma tutti i settori dell’economia circolare: dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile.

Enea: al via la piattaforma italiana per l'economia circolare

Il progetto Flash Charge 

Il progetto Flash Charge è stato presentato nell'ambito Key Energy durante la Fiera Ecomondo, ed è volto a migliorare le tempistiche di ricarica dei trasporti pubblici elettrici. Si tratta di un sistema innovativo secondo cui la ricarica superveloce avviene in pochi secondi, sfruttando il tempo di salita e discesa dei viaggiatori. 

La proposta Flash Charge si basa sull’utilizzo congiunto a bordo dei bus e alle fermate, di supercapacitori, cioè dispositivi dalle eccezionali caratteristiche elettriche, in grado di fornire elevate potenze in brevi periodi.

Infatti, secondo quanto spiegato dall'Ing. Antonino Genovese, responsabile del Laboratorio sistemi e tecnologie per la mobilità sostenibile e l’accumulo di ENEA, per ricaricare un autobus in 10, massimo 20 secondi, basta un' adeguata infrastruttura di ricarica lungo la linea di servizio. Ciò consentirebbe di proiettare il trasporto pubblico elettrificato verso un’autonomia illimitata. Inoltre, si ridurrebbe l'impatto sulla rete di distribuzione elettrica.

Mobilita’ sostenibile – i finanziamenti a disposizione

Progetti ENEA ad Ecomondo

ENEA è altrettanto impegnata su progetti e studi inerenti tecnologie per la motorizzazione elettrica ed ibrida, sistemi di accumulo, soluzioni per la sicurezza e software a sostegno delle policy di trasporto sostenibile e di prevenzione dell’inquinamento

Tra i diversi progetti presentati: 

  • HOWMOVE - per ottimizzare costi e impatti degli spostamenti casa-lavoro;
  • ECOTRIP© - per la stima dei consumi e delle emissioni dei veicoli;
  • CITYLOG© - per ottimizzare la consegna merci;
  • STREET© - per la diagnostica del traffico.

Auto elettriche - BEI, finanziamento da 115 milioni a Enel X Mobility

Per la prima volta, durante la fiera, sono stati presentati i risultati del progetto +GAS, per la produzione di biometano da fonti rinnovabili attraverso la trasformazione in idrogeno e l’utilizzo di batteri selezionati.

Il coordinatore del progetto, Giuseppe Nigliaccio, ha sottolineato come questo processo ‘Power to Gas’ permetta di trasformare l'energia elettrica prodotta in eccesso da fonti rinnovabili non programmabili (fotovoltaico, eolico) in idrogeno, e successivamente in combustibile per autotrazione (biometano) o da immettere nella rete di distribuzione del gas naturale.

Il combustibile viene prodotto insufflando idrogeno e anidride carbonica in appositi digestori dove, mediante l'utilizzo di batteri selezionati ad hoc, avviene la trasformazione in biometano.

Per le sue caratteristiche innovative, +GAS è uno dei progetti vincitori in materia di ricerca industriale strategica rivolti all’innovazione in ambito energetico della Regione Emilia-Romagna (www.piugas.enea.it).

Il progetto +GAS sarà presentato il 9 novembre alle ore 14.00 presso la Energy Room della Fiera di Rimini

ENEA - kit di supporto per lo sviluppo della Smart City

ENEA a Ecomondo gioca un ruolo chiave anche nell'ambito della circular economy, uno dei settori di punta del Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali.

L'Agenzia presenta, infatti, la prima piattaforma nazionale di simbiosi industriale per promuovere la condivisione di residui/risorse attraverso la creazione di network di imprese che operano in settori differenti, ma anche progetti, soluzioni tecnologiche e approcci integrati per la transizione verso l’economia circolare attraverso modelli di business basati sull'uso efficiente delle risorse sul territorio e nelle imprese, includendo la tecnosfera e alla biosfera.

Efficienza energetica - ENEA, al PE il punto sulle politiche nazionali

ENEA, inoltre, svolge anche attività di formazione agli operatori nel settore dell’economia circolare, come ad esempio il Piano Formativo ECO-GEA: le competenze per un'impresa sostenibile in Regione Emilia-Romagna e Regione Puglia (in collaborazione con IFOA); e il progetto RefresCO per l’ideazione e la realizzazione di corsi di formazione specificamente dedicati all’economia circolare per imprese, amministrazioni e professionisti, sulla base di una needs&targets analysis. 

Da quest’anno, d'altronde, ENEA guida la Piattaforma italiana per l’economia circolare (ICESP - Italian Circular Economy Stakeholder Platform), hub di riferimento nazionale su iniziative, esperienze, best practices e prospettive, ed è l’unico membro italiano nel gruppo di coordinamento della piattaforma europea ECESP (European Circular Economy Stakeholder Platform).

Economia circolare – la piattaforma di Business Europe per le imprese

Per leggere il contenuto prego
o