MiSE - ecco come funziona la Task Force Cina

 

CinaCon la riunione inaugurale parte ufficialmente l'attività della Task Force Cina del MISE. Lo strumento, organizzato in diversi gruppi di lavoro, intende promuovere la cooperazione Roma-Pechino in fatto di commercio, investimenti, infrastrutture, trasporti e turismo. 

Nuova Via della Seta - le sfide per l'UE e le prospettive per l'Italia

Si è tenuta presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) la riunione inaugurale della Task Force Cina, lanciata nelle scorse settimane come strumento operativo di lavoro e cooperazione tra governo, associazioni di categoria e società civile per elaborare una nuova strategia nazionale per le relazioni economiche e commerciali con il colosso asiatico.

L'incontro, presieduto dal sottosegretario allo Sviluppo economico Michele Geraci, è stata l'occasione per presentare il funzionamento del meccanismo, che sarà suddiviso in vari gruppi di lavoro, ciascuno dei quali con due coordinatori divisi tra Italia e Cina al fine di "stabilire un doppio flusso di informazioni". Oltre al commercio e agli investimenti, la collaborazione si estenderà anche alle infrastrutture, alla cultura, al turismo e ai trasporti.

Acciaio - Global Forum, al via azioni concrete per ridurre sovraccapacita'

Dal lato cinese, i vari gruppi di lavoro forniranno aggiornamenti settimanali sull’andamento del mercato cinese, sugli sviluppi normativi e su tutti quegli aspetti con un potenziale impatto sulle opportunità di business per le imprese italiane. Dal lato italiano, invece, i gruppi di lavoro raccoglieranno le richeste degli imprese che già operano o intendono operare in Cina con l’obiettivo di migliorare il business-climate in terra asiatica.

Ogni coordinatore organizzerà ulteriori gruppi di lavoro tematici, a composizione variabile e trasversale per ogni argomento affrontato, al fine di alimentare costantemente il flusso informativo sui temi di reciproco interesse.

Sempre nell'ottica di rafforzare le relazioni tra Roma e Pechino, nelle scorse settimane sono stati firmati due accordi bilaterali:

  • un Memorandum of Understanding sulla cooperazione nei Paesi terzi,
  • un accordo tra il MISE e la Provincia del Sichuan per rafforzare la collaborazione sul piano della promozione del commercio e degli investimenti bilaterali.

Ulteriori negoziati sono attualmente in corso tra Italia e Cina, come quello sull'intesa per la Belt and Road Initiative, l'imponente iniziativa infrastrutturale del governo cinese sulla cosiddetta nuova Via della Seta.

Per leggere il contenuto prego
o