Sottosegretario Geraci in Cina per promuovere Made in Italy e investimenti

 

Geraci in CinaPotenziare i rapporti tra Roma e Pechino in materia di commercio, finanza e investimenti al fine di individuare le migliori opportunità per le aziende italiane in terra asiatica. E' questo l'obiettivo principale della prima missione istituzionale in Cina del sottosegretario Geraci.

Italia-Cina: siglati accordi per cooperazione economica e investimenti

A distanza di un paio di giorni da quella del ministro dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria, prende il via in queste ore la prima missione istituzionale in Cina guidata dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Michele Geraci.

L'iniziativa mira a:

  • incrementare l’interscambio commerciale e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in Cina, con particolare riguardo alle PMI,
  • promuovere il Made in Italy in Asia,
  • favorire gli investimenti di capitali cinesi in Italia, specialmente in progetti greenfield ad alto impatto occupazionale,
  • individuare le opportunità per le aziende italiane nell'ambito di progetti strategici di Pechino, quali la Belt and Road Initiative e Made in China 2025.

CDP e Intesa Sanpaolo sostengono le imprese italiane in Cina

La missione porta il sottosegretario a Shanghai e Pechino per incontri con alti funzionari del governo cinese, fondi di investimento e importanti imprese asiatiche operanti nei comparti di maggior interesse per la collaborazione Italia-Cina, ovvero:

  • trasporti,
  • infrastrutture,
  • e-commerce,
  • green economy,
  • acciaio.

Commercio Internazionale - MISE lancia Task Force su libero scambio

La visita prevede, inoltre, incontri con la comunità imprenditoriale italiana in Cina, al fine di sostenere le imprese, soprattutto le PMI, nel superare i principali ostacoli alle loro attività commerciali e di internazionalizzazione in loco. Infine, Geraci parteciperà a eventi di promozione del Made in Italy agroalimentare.

La missione rientra nell'ambito della Task Force Cina che, va ricordato, è stata recentemente istituita presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) quale “meccanismo operativo di lavoro, cooperazione e dialogo” tra governo, associazioni di categoria e società civile volto a elaborare una nuova strategia nazionale per le relazioni economiche e commerciali con la Cina.

Per leggere il contenuto prego
o