Tria in Cina - in agenda nuova Via della Seta, dazi USA e cooperazione

 

Missione Tria in CinaIl ministro Tria è da oggi fino al 1° settembre in Cina per la sua prima visita ufficiale fuori dall'Unione europea. La missione è volta a promuovere gli investimenti e l'export delle imprese italiane in Cina e a contrastare le ricadute sull’Italia delle guerra dei dazi commerciali con gli USA.

Commercio Internazionale - MISE lancia Task Force su libero scambio

Parte oggi la prima missione extra-UE del ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, che sarà in Cina per tutta la settimana. Della delegazione che accompagna il ministro fanno parte, tra gli altri, anche il vicedirettore generale della Banca d'Italia Fabio Panetta e il neo amministratore delegato di Cassa depositi e prestiti (CDP) Fabrizio Palermo

Tanti gli appuntamenti previsti durante la settimana. A Pechino il ministro Tria sarà impegnato in un incontro bilaterale con il suo omologo cinese Liu Kun e terrà un colloquio con il governatore della People's Bank of China Yi Gang. In programma vi è poi la firma di importanti accordi commerciali con partner finanziari per lo sviluppo di investimenti italiani in Cina.

Piano Juncker - via a Cathay Midcap II, primo fondo di investimento UE-Cina

Al centro della missione della delegazione italiana nella Repubblica cinese vi saranno tre principali temi: 

  • il contrasto alle tendenze protezionistiche a livello globale e la gestione di possibili ricadute economiche sull’Italia della guerra dei dazi in corso tra Stati Uniti e Cina,
  • il potenziamento delle opportunità per le imprese e le istituzioni italiane nell’ambito del grande piano di investimenti infrastrutturali connessi alla Belt and Road Initiative, che prevede la creazione di un nuova Via della Seta su due direttrici per unire Asia ed Europa,
  • il rafforzamento del dialogo economico e della cooperazione tra Roma e Pechino.

Proprio per rafforzare il dialogo tra Italia e Cina, lo ricordiamo, il Ministero dello Sviluppo economico (MISE) ha recentemente lanciato una Task Force. Volta a potenziare i rapporti tra i due Paesi in materia di commercio, finanza, investimenti, ricerca e sviluppo e cooperazione, la Task Force è coordinata dal sottosegretario Michele Geraci, anche lui nei prossimi giorni in missione in Cina.

Per leggere il contenuto prego
o