UE-Giappone liberalizzano il commercio e promuovono la cooperazione

 

UE-GiapponeUE e Giappone firmeranno gli accordi su partenariato economico e partenariato strategico il 17 luglio 2018 a Tokyo. Le intese promuovono lo sviluppo di investimenti e scambi tra le aree e il rafforzamento della cooperazione in ambiti strategici.

Commercio - UE si avvia a firmare accordi con Giappone e Singapore

Il Consiglio UE ha adottato nei giorni scorsi un pacchetto di decisioni sull'accordo di partenariato economico (economic partnership agreement - EPA) con il Giappone, che include:

  • una decisione sulla firma dell'accordo;
  • una decisione per richiedere il consenso del Parlamento europeo sulla conclusione dell’accordo.

Il 26 giugno 2018, lo ricordiamo, il Consiglio aveva già adottato una decisione sulla firma e l'applicazione provvisoria di un altro accordo tra Bruxelles e Tokyo, quello sul partenariato strategico (strategic partnership agreement - SPA). 

Le parti firmeranno entrambi gli accordi - sia quello sul partenariato economico che quello sul partenariato strategico - il prossimo 17 luglio a Tokyo. La firma era inizialmente prevista per il vertice di Bruxelles dell'11 luglio 2018, ma in seguito alle gravi inondazioni che hanno colpito il Giappone nelle scorse ore le autorità nipponiche hanno optato per prorogare l'incontro.

Made in Italy - guida a investimenti e commercio in Cina

Accordo di partenariato economico

L’EPA, spiega il Consiglio, è un accordo commerciale molto ambizioso, che, una volta pienamente attuato, rimuoverà il 99% delle tariffe applicate alle esportazioni dell'UE in Giappone, del valore di circa un miliardo di euro.

L’intesa, spiega ancora il Consiglio, creerà considerevoli nuove opportunità per gli esportatori di prodotti agricoli europei, eliminando le attuali tariffe giapponesi su prodotti come formaggi o vini, proteggendo, al contempo, i diritti di proprietà intellettuale UE sul mercato asiatico. L’EPA aprirà, inoltre, i mercati dei servizi e aumenterà in modo significativo l'accesso delle imprese europee alle gare d’appalto nipponiche.

L’EPA, si legge nella nota ufficiale dell’UE, si basa sui più alti standard in materia di lavoro, sicurezza, ambiente e tutela dei consumatori ed è anche il primo accordo commerciale che include un impegno specifico sull'Accordo di Parigi per il clima.

I negoziati commerciali tra le parti sono stati avviati a marzo 2013. Al vertice UE-Giappone del 6 luglio 2017, Bruxelles e Tokyo hanno raggiunto un accordo di massima sugli elementi principali dell’EPA; le trattative su tutte le questioni in sospeso sono state concluse a dicembre 2017.

Sono ancora in corso i negoziati per definire gli standard di protezione degli investimenti e mettere a punto un sistema di risoluzione delle controversie in materia di investimenti.

Commercio: UE-Australia, al via negoziati per accordo di libero scambio

Accordo di partenariato strategico

Quello di partenariato strategico è il primo accordo quadro tra l'UE e il Giappone, che mira a rafforzare la cooperazione e il dialogo su un'ampia gamma di questioni bilaterali, regionali e multilaterali.

L’intesa sottolinea i valori condivisi e i principi comuni che costituiscono la base per una cooperazione profonda e duratura tra l'UE e il Giappone quali partner strategici, tra cui la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani e le libertà fondamentali. L’accordo promuove, inoltre, l’impegno congiunto in ambiti quali: la pace e la sicurezza internazionali, la lotta alla criminalità informatica, la sicurezza energetica, la mitigazione dei cambiamenti climatici, l'innovazione e la cooperazione giudiziaria.

UE e Giappone hanno definito un partenariato strategico nel 2001. Il 29 novembre 2012 il Consiglio UE ha autorizzato la Commissione ad avviare i negoziati per la sigla di un accordo quadro inteso a rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali. Le trattative si sono concluse con successo nell'aprile 2018.

Per leggere il contenuto prego
o