Proprieta' intellettuale - UE cerca esperti per brevetti essenziali

 

Brevetti essenzialiFino al 20 agosto 2018 sono aperte per le candidature per aderire al gruppo europeo di esperti per la valutazione dei brevetti essenziali (Standard Essential Patents - SEP), ossia quei brevetti ritenuti indispensabili per la produzione in determinati ambiti tecnologici.

Proprieta' industriale - servono strumenti adeguati per valutarla

La Commissione UE sta cercando esperti per aderire al gruppo UE dedicato alla valutazione e alle licenze dei brevetti essenziali (Standard Essential Patents - SEP), che proteggono le tecnologie essenziali per conformarsi alle norme tecniche e per commercializzare i prodotti basati su tali norme.

EUIPO: come tutelare la proprieta' intellettuale

Brevetti essenziali

L'interazione tra brevetti e norme è fondamentale per l'innovazione e la crescita nel mercato unico digitale. Da un lato le norme garantiscono l'interoperabilità delle tecnologie digitali, mentre i brevetti - dall'altro - incentivano la ricerca e lo sviluppo, consentendo alle aziende innovative di ottenere un adeguato ritorno sugli investimenti.

Un brevetto essenziale protegge una tecnologia indispensabile per una norma; i brevetti SEP tutelano quindi le tecnologie che sono essenziali per conformarsi alle regole tecniche e per vendere i prodotti basati su tali regole.

Ad esempio, i computer, gli smartphone o i tablet si collegano a Internet o ad altri dispositivi mediante tecnologie standardizzate quali l'LTE (long term evolution), il WiFi o il Bluetooth, che sono tutte protette da brevetti SEP. Senza l'impiego di queste tecnologie standardizzate, l'interconnettività non sarebbe possibile.

In questo contesto, i titolari di brevetti essenziali mettono a disposizione le tecnologie necessarie all'elaborazione delle norme all'interno delle organizzazioni di normazione. Dopo che una regola è stata definita e i titolari di brevetti SEP si sono impegnati a concedere licenze per i brevetti a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie (fair, reasonable and non-discriminatory - FRAND), la tecnologia compresa nella norma dovrebbe essere accessibile a tutti gli utilizzatori potenziali di tale norma.

Tuttavia, come sottolineato dalla Commissione UE nella comunicazione del 29 novembre 2017 sui brevetti essenziali, la concessione di licenze è ostacolata dall'esistenza di interpretazioni divergenti e poco chiare del significato di condizioni FRAND e il dibattito è particolarmente acceso quando si parla di principi di valutazione.

A tal fine il Collegio dei commissari ha proposto l'istituzione di un gruppo di esperti per approfondire le pratiche di concessione di licenze dei brevetti essenziali, la valutazione della proprietà intellettuale e la determinazione delle condizioni FRAND.

Proprieta’ intellettuale - per tutelarla servono incentivi strutturali

Gruppo di esperti

Il gruppo di esperti - composto da 20 soggetti - avrà il compito di raccogliere informazioni sulle pratiche dell'industria e su ulteriori conoscenze specializzate per quanto riguarda la concessione di licenze sui brevetti SEP a condizioni FRAND.

Gli esperti dovranno facilitare lo scambio di esperienze e di buone pratiche sulla concessione delle licenze e sulla valutazione dei brevetti essenziali, assistendo la Commissione UE nel monitoraggio delle attività svolte nel mercato interno.

Le candidature devono essere presentate entro il 20 agosto 2018.

> Invito per la presentazione delle candidature

Per leggere il contenuto prego
o