Commercio - in vigore regole piu' severe contro dumping da Paesi terzi

 

Regolamento TDI Mentre nell’Unione europea entra in vigore il nuovo regolamento sugli strumenti di difesa commerciale (Trade Defence Instruments, TDI), il Messico reagisce ai dazi USA su acciaio e alluminio e apre una nuova quota per l’export di carni suine a dazio zero provenienti dall’UE.

Proprieta' intellettuale - UE avvia causa all'OMC contro la Cina

Regole più efficaci per la difesa da pratiche sleali

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, entra in vigore il regolamento UE sulla difesa contro le importazioni oggetto di dumping da parte di Paesi terzi.

La nuova normativa permetterà di:

  • fissare tariffe più elevate per le importazioni oggetto di dumping,
  • accorciare significativamente i tempi delle indagini sui casi antidumping,
  • far valere i costi per l'industria UE derivanti dagli accordi internazionali e ambientali nel calcolo dei dazi da imporre;
  • istituire un help desk delle PMI che si occupi di reclami e procedimenti investigativi;
  • coinvolgere i sindacati nelle indagini e nella valutazione di questioni future,
  • monitorare e registrare rigorosamente tutti i prodotti in entrata in UE nel lasso di tempo compreso tra la notifica dell'inchiesta e il suo effettivo avvio,
  • coprire le piattaforme continentali e le zone economiche esclusive per colmare le attuali lacune.

"Finalmente questa riforma tanto attesa può essere attuata”, ha commentato la commissaria al commercio Cecilia Malmstroem. Le aziende europee aspettano da tempo regole moderne, ha proseguito la responsabile UE, che si è detta fiduciosa che il nuovo regolamento fornirà gli strumenti necessari a difendere efficacemente l'industria europea da pratiche commerciali sleali.

Dazi USA - Malmstroem, UE pronta a rispondere a quote su export

Messico apre quota export da UE su carni

Sempre in tema di commercio, durante un dialogo con i cittadini a Santarèm, in Portogallo, il commissario europeo all'Agricoltura Phil Hogan ha annunciato che il Messico intende aprire "una nuova quota di 350mila tonnellate di carni suine a dazio zero per l'Unione europea e altri Paesi in tutto il mondo". 

L'Unione europea e il Messico, lo ricordiamo, hanno recentemente raggiunto un nuovo accordo di massima sul commercio nell'ambito del più ampio accordo globale bilaterale, siglato originariamente nel 2000. Secondo Bruxelles, con la nuova intesa quasi tutti gli scambi di merci tra l'UE e Messico saranno esenti da dazi commerciali, le procedure doganali saranno più semplici e "con immediati vantaggi per l'industria UE". Il settore che beneficerà maggiormente dell'accordo, ha spiegato l'Esecutivo, sarà quello agricolo.

Come l'Unione europea, il Messico è uno dei Paesi inizialmente esentati dai dazi statunitensi sui prodotti di acciaio e alluminio e poi colpiti dalle misure di Washington a far data al 1° giugno perchè considerati "una minaccia alla sicurezza USA".

Proprio riguardo ai dazi di Donand Trump, la commissaria Malmstroem intervistata alla Cnn da Christiane Amanpour ha dichiarato: "In Europa non riusciamo a capire come le nostre esportazioni verso gli Stati Uniti su acciaio e alluminio possano in qualche modo rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale: siamo amici, siamo alleati e ci sentiamo profondamente offesi da ciò". 

> Consulta il Regolamento UE sui TDI in GUE

Per leggere il contenuto prego
o