Sviluppo sostenibile - la direttiva che attua strategia nazionale

 

Sviluppo sostenibileIn concomitanza con la chiusura del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018, la Corte dei conti ha registrato la direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri per l’attuazione della Strategia nazionale.

Sviluppo sostenibile - ASviS, rinnovato il Patto di Milano

La Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile, approvata dal CIPE il 22 dicembre 2017, è articolata in cinque aree tematiche, Persone, Pianeta, Prosperità, Pace e Partnership e costituisce lo strumento di cui si è dotato il Paese per  indirizzare le politiche, i programmi e gli interventi volti alla promozione dello Sviluppo sostenibile in Italia in sintonia con i nuovi accordi globali come l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo sostenibile.

Direttiva per l’attuazione della Strategia nazionale di sviluppo sostenibile

In concomitanza con la chiusura dell’edizione 2018 del Festival dello Sviluppo Sostenibile, organizzato dal 22 maggio al 7 giugno da ASviS, la Corte dei conti ha registrato la direttiva che assegna alla Presidenza del Consiglio dei ministri le funzioni di coordinamento delle azioni e delle le politiche inerenti l’attuazione della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile, nonché dei lavori volti agli aggiornamenti periodici della Strategia medesima.

La direttiva istituisce, a tal fine, la commissione nazionale per lo sviluppo sostenibile presieduta dal Presidente del Consiglio dei ministri o da un suo delegato, e composta da ciascun ministro e dai presidenti di Conferenza delle Regioni, Unione delle province d’Italia e Associazione nazionale dei comuni italiani, o da loro delegati.

La commissione discute e approva una relazione annuale sull’attuazione della Strategia nazionale, anche al fine di assicurarne tempestivamente l’aggiornamento.

Al Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica sono stati demandati invece i compiti di:

  • coordinare la predisposizione della relazione annuale che, entro il mese di febbraio di ogni anno, trasmette alla commissione, ai fini dell’aggiornamento della Strategia;
  • compiere l’analisi e la comparazione tra le azioni realizzate dal Governo e i contenuti della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile, sottoponendone gli esiti alla Commissione;
  • assicurare alla Commissione le funzioni di segreteria tecnica e di supporto organizzativo.

> Direttiva per l’attuazione della Strategia nazionale di sviluppo sostenibile

Per leggere il contenuto prego
o