Unione mercati capitali - consultazione per facilitare accesso PMI

 

Unione mercati capitaliAperta la consultazione pubblica per facilitare l’accesso delle PMI ai mercati dei capitali.

Unione mercati capitali – ok a semplificazione prospetti per emissione titoli 

Unione mercati capitali – nuove misure per stimolare investimenti

La Commissione Ue ha lanciato una consultazione pubblica per aiutare le PMI ad accedere a più opportunità di finanziamento nell'ambito dell'Unione dei mercati dei capitali.

L'Unione dei mercati dei capitali

Lanciato dalla Commissione europea nel gennaio 2015, il progetto di un'Unione dei mercati dei capitali mira a facilitare l'accesso delle imprese a diverse fonti di finanziamento provenienti da qualsiasi Stato membro e ad offrire nuove opportunità di investimento ai risparmiatori e agli investitori professionali tramite la riduzione dei costi e degli ostacoli normativi alle operazioni transfrontaliere.

Dopo una prima consultazione generale sulle misure per creare l'Unione dei mercati dei capitali, e consultazioni su alcune proposte specifiche, nel settembre del 2015 l'Esecutivo Ue ha presentato un piano d'azione con un primo pacchetto di misure urgenti, in particolare:

  • due proposte legislative sulle cartolarizzazioni,
  • il riesame delle attuali norme sui prospetti,
  • nuove regole per il trattamento dei progetti infrastrutturali nel quadro di solvibilità II,
  • una consultazione pubblica sulle obbligazioni garantite,
  • una consultazione sul capitale di rischio e sui fondi per l'imprenditoria sociale,
  • un invito a presentare contributi per raccogliere opinioni sull'effetto cumulativo delle attuali norme finanziarie.

Inoltre, lo scorso giugno la Commissione Ue ha presentato una serie di nuove iniziative per l'Unione dei mercati dei capitali, tra cui una possibile strategia globale dell'Unione per vagliare misure a sostegno dello sviluppo dei mercati dei capitali locali e regionali.

Consultazione pubblica

Scopo della nuova consultazione pubblica è aiutare la Commissione Ue ad individuare modi per ridurre la burocrazia e creare un ambiente favorevole alle PMI che desiderano quotare le proprie azioni o obbligazioni sui mercati di crescita delle PMI (SME Growth Markets), senza compromettere la protezione degli investitori e l'integrità del mercato.

La categoria SME Growth Markets è stata ideata dalla Commissione Ue all’interno della direttiva MiFID II, come parte del piano per l’integrazione dei mercati dei capitali, al fine di sviluppare un apposito quadro normativo che possa facilitare l’accesso delle piccole e medie imprese al mercato dei capitali.

Per partecipare alla consultazione è necessario rispondere ad un questionario online entro il 26 febbraio 2018.

> Consultazione pubblica

Photo on Foter.com

Per leggere il contenuto prego
o