OMC - priorita' UE per rafforzare relazioni commerciali globali

 

Cecilia Malmstroem - © European Union, 2015 / Source: EC - Audiovisual Service / Photo: Georges BoulougourisSussidi a pesca e agricoltura, e-commerce, servizi, PMI e azioni congiunte per lo sviluppo globale sono le questioni più urgenti sul tavolo della Conferenza ministeriale dell'OMC.

UE-Giappone: perche' e' importante l'accordo sul commercio

I commissari UE per il commercio e per l'Agricoltura, Cecilia Malmstroem e Phil Hogan, sono a Buenos Aires, in Argentina, per partecipare all’undicesima Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC). 

La conferenza, che ogni due anni riunisce i responsabili per il commercio di tutti gli Stati membri OMC, tratterà diverse questioni sulle quali sono in corso negoziati multilaterali. Tra le altre: 

  • sussidi all'agricoltura e alla pesca, 
  • regolamenti sui servizi e sul commercio elettronico
  • trasparenza tra le amministrazioni dei membri OMC, 
  • benefici per le piccole e medie imprese,
  • questioni legate alle sovvenzioni orizzontali.

SIMEST - i numeri di novembre sull'internazionalizzazione

In particolare, nel suo discorso alla sessione plenaria della conferenza la commissaria Malmstroem ha sottolineato le tre principali condizioni per il rafforzamento dell'azione dell'Organizzazione mondiale del commercio. Ovvero:

  • decisioni concrete sulla questione dei sussidi alla pesca con regole chiare per determinati tipi di sovvenzioni;
  • azioni per un chiaro percorso su questioni come l'e-commerce, la regolamentazione interna per i servizi e le PMI, che, ha spiegato la commissaria, sono "fondamentali per il commercio globale";
  • un più chiaro approccio dell’OMC sulle azioni per sostenere lo sviluppo.

Si tratta, ha affermato la commissaria, di un'opportunità per tutti i 164 membri dell'OMC di far progredire l'agenda del commercio multilaterale globale. Il mondo degli scambi sta cambiando rapidamente e, in un momento in cui "la cooperazione internazionale sta affrontando sfide senza precedenti", l'Organizzazione mondiale del commercio, ha aggiunto la Malmstroem, deve essere in grado di "lavorare a soluzioni congiunte sulle questioni emergenti".

In una cerimonia alla presenza del direttore generale dell'OMC Roberto Azevedo, la commissaria Malmstroem ha poi annunciato formalmente la donazione di un milione di euro al Fondo fiduciario globale nell’ambito dellAgenda di Doha per lo sviluppoIl contributo, spiega Bruxelles in una nota, è volto a garantire che "l'equità e l'inclusività del commercio siano in cima all'agenda", quest'anno per la prima volta con un'attenzione esplicita alle questioni di genere. Al riguardo, la commissaria ha confermato il forte sostegno dell'UE all'emancipazione economica delle donne in ambito commerciale.

Photo credit © European Union, 2015 / Source: EC - Audiovisual Service / Photo: Georges Boulougouris

Per leggere il contenuto prego
o