UE-Mercosur: progressi sull'accordo commerciale

 

Mercosur - Author DefensoriadelinmigranteSulla base del report pubblicato dalla Commissione europea, facciamo il punto sui negoziati UE-Mercosur per liberalizzare il commercio.

UE-Cile: perche' aggiornare l'accordo di libero scambio?

Commercio - UE punta a nuovi accordi in Sudamerica

Si è svolto dal 6 al 10 novembre 2017 a Brasilia l'ultimo round negoziale tra UE e i membri fondatori del Mercosur - Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay - per trovare un'intesa commerciale nell'ambito del più ampio accordo di associazione tra le due aree. 

I gruppi di lavoro hanno affrontato questioni connesse a:

  • commercio di beni;
  • vini e liquori;
  • regole di origine;
  • clausola antifrode;
  • ostacoli tecnici al commercio;
  • misure sanitarie e fitosanitarie;
  • imprese di proprieta statale;
  • risoluzione delle controversie;
  • servizi;
  • appalti pubblici;
  • proprietà intellettuale;
  • commercio e sviluppo sostenibile;
  • piccole e medie imprese;
  • affari istituzionali.

Inoltre, entrambe le parti sono andate avanti nella preparazione dello "scambio di offerte per un migliore accesso al mercato”. I negoziatori hanno infine concordato la data del prossimo turno di trattative, che si terrà tra l'ultima settimana di novembre e la prima di dicembre, a Bruxelles.

Di seguito, analizziamo alcuni dei temi trattati.

UE-Messico - perche' aggiornare accordo commerciale?

Commercio di beni

In materia di scambi delle merci, sono proseguite le discussioni sulle proposte di testo in sospeso. È stato raggiunto un accordo sulla disposizione che vieta le restrizioni quantitative sul commercio di merci e sono state condotte discussioni sostanziali sulle questioni connesse alla concorrenza nelle esportazioni e alla cooperazione in agricoltura.

Tra i temi discussi che necessitano di ulteriori progressi emergono:

  • il tasso base per la liberalizzazione delle tariffe,
  • le proposte dell'Unione su merci riciclate e su quelle introdotte dopo la riparazione,
  • le tasse e gli oneri.

Regole di origine

Le discussioni in questo gruppo si sono incentrate soprattutto sulle norme di origine specifiche del prodotto. Le parti hanno concordato alcune regole per i prodotti industriali e agricoli e hanno avuto uno scambio di opinioni e informazioni tecniche al fine di identificare le priorità e gli aspetti più critici.

Le parti hanno infine presentato alcune proposte da usare come base per una discussione sulle possibili soluzioni per le questioni in sospeso.

Made in Italy - BRICS, USA e Turchia le destinazioni piu' in crescita

Risoluzione delle controversie

I negoziati sul capitolo sulle controversie sono in fase avanzata; è infatti stato raggiunto un accordo sulle questioni relative a:

  • meccanismo di mediazione,
  • codice di condotta
  • maggior parte delle norme procedurali applicabili alla mediazione e all'arbitrato.

Tra le aree in cui le posizioni delle parti rimangono ancora separate vi sono invece:

  • le audizioni orali,
  • le ritorsioni incrociate.

Appalti pubblici

Sul capitolo sugli appalti pubblici sono stati compiuti "progressi sostanziali", scrive la Commissione.

Le parti hanno infatti trovato un accordo su: 

  • le eccezioni generali e di sicurezza,
  • le norme di origine applicabili agli appalti pubblici,
  • l'elenco dei casi in cui è consentita la procedura eccezionale di gara limitata.

Il gruppo ha poi discusso le proposte del Mercosur sulla cooperazione e sul rifiuto delle prestazioni. Altre disposizioni, in gran parte legate all'accesso al mercato, rimangono aperte.

> Consulta il report della Commissione europea

Photo credit: Author Defensoriadelinmigrante

Per leggere il contenuto prego
o