Energia - consultazione pubblica su progetti di interesse comune

 

Energia elettricaAperta fino al 19 giugno la consultazione pubblica sul terzo elenco di progetti di interesse comune nel campo del gas e dell’elettricità.

Connecting Europe Facility - chi ha ottenuto i finanziamenti del secondo bando Energia 2016

Energia – call Ue su progetti di interesse comune

La Commissione Ue ha lanciato una consultazione pubblica sul terzo elenco di progetti di interesse comune (PIC) nei settori dell’energia elettrica e del gas.

Progetti di interesse comune

I progetti di interesse comune (PIC) sono interventi infrastrutturali con effetti positivi sui Paesi europei, che permettono di integrare i mercati dell'Unione, diversificare le risorse energetiche e contribuire a porre fine all'isolamento energetico. Si tratta di progetti che riguardano i settori dell’energia elettrica e del gas: dai terminal GNL ai progetti per lo stoccaggio energetico, passando per le linee elettriche di trasmissione e i gasdotti che connettono i Paesi europei.

In base al regolamento Ue n. 347-2013, la lista dei progetti di interesse comune deve essere aggiornata ogni due anni. Della prima lista, adottata nel 2013, sono stati completati, o sono prossimi all'operatività, 13 progetti, mentre altri 62 dovrebbero arrivare a conclusione entro la fine del 2017.

Il 22 gennaio si è conclusa la call Ue per determinare la terza lista dei PIC. Oltre all’accesso ai fondi europei, i PIC ammessi nell’elenco possono beneficiare di procedure accelerate per il rilascio delle autorizzazioni, migliori valutazioni ambientali e altri vantaggi che permettono a questi progetti di essere completati agevolmente e in modo tempestivo.

Consultazione pubblica sui PIC

La consultazione pubblica è una fase importante nell'ambito del processo di selezione della terza lista dei PIC.

I PIC vengono individuati dai gruppi regionali previsti dal regolamento TEN-E, che includono, oltre all’Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell'energia (ACER), rappresentanti di Stati membri, Commissione europea, operatori del settore e autorità. I progetti vengono poi adottati formalmente dall'Esecutivo Ue, dopo aver ottenuto il via libera di Parlamento e Consiglio. 

I progetti selezionati potranno contare anche sul supporto del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF), settore energia, il cui  obiettivo è modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche, aumentando la sicurezza degli approvvigionamenti.

Attraverso la consultazione pubblica, la Commissione Ue intende chiedere a organizzazioni, cittadini e autorità pubbliche pareri e opinioni sui benefici che i progetti presentati potranno apportare al mercato energetico, in termini di sostenibilità, sicurezza e competitività.

La consultazione rimarrà aperta fino al 19 giugno 2017.

> Consultazione pubblica

Photo credit: Foter.com

Per leggere il contenuto prego
o