Dazi antidumping - acciaio, pubblicato regolamento UE su import Cina

 

I dazi antidumping contribuiranno a contrastare la concorrenza sleale cinese sui prodotti siderurgici.

Steel - Photo credit: arbyreed via Foter.com / CC BY-NC

Export - 2016, Made in Italy cresce in UE, cala in area extra UE

UE-Cina: Malmstroem, priorita' costruire ponti, non muri

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea del 28 febbraio 2017 il Regolamento di esecuzione UE 2017/336 del 27 febbraio 2017, che istituisce un dazio antidumping definitivo e dispone la riscossione definitiva dei dazi provvisori istituiti sulle importazioni di alcuni tipi di lamiera pesante di acciai non legati e di altri acciai legati originari della Cina.

L'inchiesta Ue sul dumping cinese

In risposta alla denuncia presentata a gennaio 2016 da Eurofer (European Steel Association) per conto di produttori rappresentanti oltre il 25% della produzione totale UE di lamiera pesante, il 13 febbraio 2016 la Commissione europea ha aperto un'inchiesta relativa al presunto dumping da parte della Repubblica popolare cinese sulle spedizioni nell'Unione europea di alcuni tipi di lamiera pesante di acciai non legati e di altri acciai legati.

L'inchiesta interessava, in particolare, il periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2015, mentre il cosiddetto "esame delle tendenze rilevanti per la valutazione del pregiudizio" riguardava il lasso di tempo tra il 1° gennaio 2012 e il 31 dicembre 2015.

Dumping - dazi UE su prodotti acciaio da Cina e Taiwan

A conclusione dell'indagine, Il 7 ottobre 2016 Bruxelles ha, dunque, ritenuto opportuno istituire, con Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1777, un dazio antidumping provvisorio sulle importazioni nell'UE di "prodotti piatti di acciaio legato o non legato, laminati a caldo, non placcati né rivestiti, non arrotolati, di spessore superiore a 10 mm e di larghezza minima di 600 mm oppure di spessore compreso tra 4,75 mm e 10 mm e di larghezza pari o superiore 2.050 mm" provenienti dalla Cina.

Al via misure antidumping definitive

Successivamente, "alla luce delle conclusioni raggiunte in merito al dumping, al pregiudizio, al nesso di causalità e all'interesse dell'Unione" e in conformità con il Regolamento di base, la Commissione ha, con Regolamento di esecuzione UE 2017/336, deciso di rendere definitive le misure antidumping sulle importazioni dei prodotti in esame a un livello tale da garantire l'eliminazione del pregiudizio, conformemente alla regola del dazio inferiore.

Difesa commerciale - Calenda, UE rimuova regola dazio minore

Il Regolamento, pubblicato in GUE il 28 febbraio 2017, istituisce, dunque, un dazio antidumping definitivo sui prodotti menzionati e impone che gli importi depositati a titolo di dazio antidumping provvisorio sugli stessi in attuazione del Regolamento 2016/1777 siano riscossi in via definitiva.

Il regolamento concede, infine, la possibilità per i nuovi produttori esportatori cinesi dei prodotti oggetto del Regolamento di avvalersi, in alternativa al dazio antidumping stabilito, del "dazio medio ponderato", qualora questi forniscano alla Commissione elementi sufficienti a dimostrare di:

  • non avere esportato nell'Unione tali prodotti durante il periodo dell'inchiesta,
  • non essere collegati a nessuno degli esportatori o produttori cinesi soggetti alle misure istituite dal Regolamento stesso,
  • aver effettivamente esportato in UE i prodotti in esame dopo il periodo dell'inchiesta su cui si basano le misure o, in alternativa, aver assunto un'obbligazione contrattuale irrevocabile di esportare un quantitativo significativo in UE.

Difesa commerciale - ok Paesi Ue a misure piu' efficaci

Photo credit: arbyreed via Foter.com / CC BY-NC

Per leggere il contenuto prego
o