Messico - proposte Ue per migliorare scambi e investimenti

 

Il nuovo accordo dovrebbe facilitare il commercio bilaterale e incrementare la partecipazione delle imprese Ue agli appalti pubblici messicani. 

Ue-Messico - Photo credit: Luna sin estrellas via Foter.com / CC BY

Internazionalizzazione - SACE, nuovi progetti allo studio in Messico

Argentina - prospettive di investimento in agroindustria, energia e infrastrutture

Come parte del suo impegno per una maggiore trasparenza in materia di politica commerciale e d'investimento, la Commissione ha pubblicato le sei proposte iniziali avanzate dall'Ue al fine di modernizzare i diversi elementi dell'accordo con il Messico.

Accordo Ue-Messico

L’Accordo di associazione economica, concertazione politica e cooperazione tra l’Ue e il Messico è stato firmato l’8 dicembre 1999 ed è entrato in vigore il 1° luglio 2000.

L'intesa prevede una serie di misure e norme volte a concedere agli operatori economici delle parti un trattamento preferenziale idoneo a competere e collaborare nei mercati in maniera piú aperta e favorevole.

La liberalizzazione interessa il 100% del commercio dei prodotti industriali, il 62% del commercio di prodotti agricoli e il 99,5% del commercio del settore della pesca, per una copertura del 95% del commercio bilaterale complessivo.

Attualmente, l'Ue è il terzo partner commerciale del Messico, dopo gli Stati Uniti e la Cina. Dal momento di entrata in vigore dell'intesa, il commercio in merci tra le parti è aumentato del 180% e ha raggiunto nel 2015 quota 53 miliardi di euro.

Commercio - Ue verso nuovo metodo di calcolo dumping

Proposte Ue per aggiornare accordo

I negoziati tra l'Unione europea e il Messico per aggiornare l'accordo sono partiti a fine maggio 2016

Un secondo round negoziale si è tenuto nel Paese del Centro America dal 22 al 25 novembre scorsi. In tale occasione Bruxelles ha presentato le prime sei proposte di aggiornamento dell'intesa, volte a promuovere:

  • l'aumento della partecipazione delle imprese europee alle gare d'appalto pubbliche messicane e viceversa;
  • maggiore cooperazione sui requisiti di importazione in materia di sicurezza alimentare, salute delle piante e degli animali;
  • facilitazione degli scambi di prodotti energetici e materie prime;
  • più ampia tutela della proprietà intellettuale e in particolare delle indicazioni geografiche;
  • più flessibilità delle norme di origine, ovvero dei criteri in base a cui alcuni prodotti possono beneficiare di tariffe doganali più basse,
  • maggiore accesso delle piccole e medie imprese alle opportunità offerte dall'accordo.

> Commercio - Ue, accordo per facilitare scambi con Africa del Sud

Le proposte esprimono la posizione iniziale dell'Ue su come ampliare la portata dell'attuale accordo e come renderlo più efficace. In generale, l'obiettivo principale è quello di ridurre gli ostacoli normativi inutili che vanno a svantaggio delle imprese, e in particolare delle PMI. Al contempo, Bruxelles vuole sostenere i livelli di tutela di consumatori, lavoratori e ambiente e lavorare insieme al Messico per uno sviluppo sostenibile.

Oltre alle proposte, la Commissione ha pubblicato online anche la relazione del secondo round di colloqui bilaterali.

Report of the second round of negotiations held in Mexico on 22-25 November 2016

Photo credit: Luna sin estrellas via Foter.com / CC BY

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o