Commercio - Paesi arabi, dove puntano le imprese italiane?

 

In Nord Africa, migliorano le relazioni commerciali con l'Italia di Marocco, Algeria ed Egitto. In Medio Oriente, invece, spiccano Libano e Giordania.

Kuwait - Photo credit: Cajie via Foter.com / CC BY-NC-SA

> ADP - Paesi arabi, ecco come trovare opportunita' di business

Arabia Saudita - Exportal, piattaforma per agevolare esportazioni Ue

La Camera di Commercio Italo-Araba ha analizzato gli ultimi dati Istat sull'andamento dell'interscambio commerciale tra Italia e Paesi arabi relativamente al semestre gennaio-giugno 2016 e li ha messi a confronto con quelli del 2015 e con i livelli pre-crisi.

Nord Africa

Per quanto riguarda l'area del Nord Africa, ad aumentare risultano gli scambi con Marocco, Algeria ed Egitto. Il commercio con l’Algeria, in particolare, ha raggiunto quota 4 miliardi di euro nel primo semestre del 2016, con un aumento del 28% rispetto allo stesso periodo del 2015. L'interscambio tra i due Paesi è costituito per oltre la metà da importazioni italiane. Le spedizioni nostrane, invece, registrano un lieve calo ma si confermano comunque a livelli superiori rispetto al periodo pre-crisi.

Anche il commercio con l’Egitto risulta positivo, con un valore, per il periodo gennaio-giugno 2016, superiore ai 2,2 miliardi di euro, soprattutto grazie all'export italiano, che ha toccato quota 1,5 miliardi, con un aumento del 28% rispetto ai livelli pre-crisi. Gli scambi commerciali con il Marocco, spiega la Camera di Commercio Italo-Araba, risultano “in costante aumento dalla crisi economica del 2008”, registrando nel primo semestre di quest'anno il valore di 1,25 miliardi di euro.

Paesi Arabi - export e internazionalizzazione con Joint Italian Arab Chamber

Medio Oriente

Relativamente alla zona medio-orientale, invece, i miglioramenti più consistenti nell'interscambio si registrano con il Libano e la Giordania, “nonostante gli effetti della guerra in Siria”, spiega la Camera di Commercio. Gli scambi commerciali con questi Paesi, costituiti per la quasi totalità dall'export italiano, risultano in aumento del 54% rispetto al 2014, con una quota di 600 milioni di euro per il Libano e di 418 milioni per la Giordania.

L’interscambio Italia-Iraq, aggiunge la CCIAA Italo-Araba, è leggermente in calo “dopo un periodo di crescita costante iniziato nel 2009”, attestandosi sui livelli degli anni Ottanta, quando l’Italia era “uno dei principali partner commerciali del Paese”.

Internazionalizzazione - PMI, accordo CCIAA Italo-Araba e Ente Microcredito

Consiglio di Cooperazione del Golfo

Infine, tra i Paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman, Qatar), il Kuwait risulta il Paese con il dato più rilevante. Qui, infatti, l'interscambio con l'Italia ha raggiunto nel primo semestre dell'anno il valore di 735 milioni di euro, registrando un aumento del 62% rispetto all'anno precedente. Un valore che si avvicina ora a quello del Qatar, nono partner commerciale dell’Italia fra i Paesi Arabi, ricorda la Camera di Commercio Italo-Araba.  L'esportazione del Made in Italy verso il Kuwait, conclude la CCIAA, è cresciuta costantemente dal 2006, raggiungendo quota 495 milioni di euro nel periodo gennaio-giugno 2016.

> Internazionalizzazione - SACE in Arabia Saudita per sostenere imprese italiane

Photo credit: Cajie via Foter.com / CC BY-NC-SA

Per leggere il contenuto prego
o