Commercio - Ue firma accordo con Africa meridionale

 

L'accordo introduce regole comuni e sicure per le relazioni commerciali tra Ue e Africa meridionale.

Africa - Pixabay

Ue - nuova strategia di partenariato con i Paesi terzi

Tunisia - incentivi e settori chiave per investimenti imprese italiane

 L'Unione europea e sei paesi della Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (SADC) - Botswana, Lesotho, Mozambico, Namibia, Sudafrica e Swaziland - hanno firmato nelle scorse ore un Accordo di partenariato economico (Economic Partnership Agreement, EPA) a Kasane (Botswana), volto a promuovere l'integrazione economica tra le due regioni. 

La Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (Southern African Development Community - SADC) è un'organizzazione internazionale regionale che promuove l'integrazione e la cooperazione socio-economica, politica e di sicurezza tra quindici Paesi africani: Angola, Botswana, Lesotho, Madagascar, Malawi, Mauritius, Mozambico, Namibia, Repubblica Democratica del Congo, Seychelles, Sudafrica, Swaziland, Tanzania, Zambia, Zimbabwe.

Commercio - TiSA, possibile accordo su servizi entro 2016

Per l'Unione europea, l'accordo è stato firmato dalla commissaria al Commercio Cecilia Malmstrom. "Il commercio - ha detto la responsabile Ue - è uno strumento per stimolare la crescita economica e lo sviluppo sostenibile. E', inoltre, un fattore importante per l'integrazione delle regioni e la formazione di legami più forti tra i Paesi. Con l'accordo di partenariato economico [...] vogliamo che le relazioni commerciali con i nostri partner della regione dell'Africa meridionale si basino su regole stabili e concordate insieme".

Dal lato africano, l'accordo prevede una maggiore flessibilità per i produttori della regione e una serie di misure protezionistiche per le industrie più fragili. I dazi all'importazione di molti dei cosiddetti beni intermedi saranno poi notevolmente ridotti, facilitandone l'accesso sul mercato Ue.

Dal lato europeo, invece, sarà garantita maggiore tutela sul mercato dell'Africa meridionale ai produttori Ue di merci tradizionali di qualità con reputazione a livello internazionale (quali vini e cibi tipici riconosciuti in tutto il mondo). Essi, infatti, avranno il diritto esclusivo di usare le denominazioni tradizionali e di indicazione geografica.

Ue-Messico - negoziati per nuovo accordo su commercio e investimenti

L'EPA stabilisce, inoltre, una procedura di consultazione per le questioni ambientali o relative al diritto del lavoro e definisce un elenco completo di settori in cui i partner collaboreranno per promuovere lo sviluppo sostenibile. Un capitolo specifico sulla cooperazione allo sviluppo identifica le aree commerciali che potrebbero beneficiare di un sostegno finanziario dell'Unione europea.

Infine, l'EPA consentirà la creazione di istituzioni congiunte per sostenere il dialogo, la buona gestione di tutte le questioni commerciali e il monitoraggio dell'impatto dell'accordo.

Per leggere il contenuto prego
o