Turchia - sanita', opportunita' per il Made in Italy

 

Il settore sanitario turco rappresenta uno dei mercati più promettenti per le imprese italiane interessate a esportare il proprio business.

Medical device - Pixabay

Iran - imprese italiane alla ricerca di opportunita' di business

Commercio - Ue e Mercosur, al lavoro su accordo per apertura mercati

SACE: Italy meets Turkey

Le opportunità di business per gli operatori italiani nel settore sanitario turco sono state al centro di un evento di matching organizzato da SACE "Italy meets Turkey". Oltre ai rappresentanti del Ministero della Salute turco, all'incontro con le aziende italiane hanno partecipato numerosi gruppi ospedalieri privati tra i più importanti della Turchia interessati all’acquisto di tecnologie, know how e beni made in Italy.

Presenti all'evento anche alcuni degli operatori italiani già attivi sul mercato turco, che hanno raccontato la loro esperienza diretta sulle possibilità di business che la Turchia può offrire alle imprese nostrane.

L’iniziativa rientra nel programma di advisory di SACE, attraverso cui il gruppo di CDP fornisce consulenza alle imprese interessate a promuovere il proprio business sui mercati esteri in tutte le fasi del progetto internazionale: dalla pianificazione alla valutazione delle opportunità e dei rischi, fino alle fasi di realizzazione, gestione e monitoraggio dell’attività.

Commercio - consultazione pubblica su relazioni Ue-Turchia

Turchia: sviluppo del sistema sanitario

La Turchia è al 16° posto tra le maggiori economie mondiali. Dal 2008 ad oggi l'Italia ha visto raddoppiare le proprie esportazioni verso Ankara, fino a raggiungere i 10 miliardi di euro. Il settore sanitario turco è tra quelli più promettenti per il made in Italy. Dal 2003 il Governo di Ankara è infatti impegnato in un programma di potenziamento, tanto in termini di attrezzature e dispositivi medici quanto in termini di infrastrutture ospedaliere, al fine di garantire l'assistenza sanitaria alla quasi totalità della popolazione.

Il mercato delle attrezzature mediche e chirurgiche di Ankara è cresciuto nell'ultimo decennio a tassi medi annui del 12%, con oltre il 60% di tale mercato rappresentato dalle importazioni. Con una quota del 25% del mercato, gli Stati Uniti sono leader nellla fornitura di prodotti ortopedici, impianti e prodotti di consumo, il cui mercato rappresenta il 38% del totale. La Germania è il secondo partner della Turchia in questo comparto, con una fetta del 20% circa, concentrata soprattutto nel dentale. Altri partner sono la Cina, con una quota del 10%, il Giappone (5%), la Svizzera (4%) e l'Italia (2,5%)

Dal punto di vista degli investimenti infrastrutturali, il programma pubblico turco per la salute elaborato nel 2010 prevede la realizzazione di circa 50 progetti, che dovrebbero portare a raggiungere entro il 2023 la quota di 95mila posti letto ospedalieri.

Nel settore si dimostra particolarmente rilevante l'intervento della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, che ha approvato la sua partecipazione al finanziamento di alcuni progetti nel 2014 e intende partecipare agli investimenti per una quota massima del 35% del valore totale.

Per leggere il contenuto prego
o