Commercio - Ue e Mercosur, al lavoro su accordo per apertura mercati

 

Concluso il 10° round negoziale sull'accordo Ue-Mercosur per facilitare gli scambi e l'accesso reciproco a beni, servizi e appalti

South America - Photo credit: global.quiz via Foter.com / CC BY

Italia-Cuba - aumentano opportunita' di investimento e commercio

> Commercio - Ue, accordo per facilitare scambi con Africa del Sud

Si è tenuto dal 10 al 14 ottobre, a Bruxelles, il 10° ciclo di negoziati tra l'Unione europea e il Mercosur, e cioè  la più rilevante organizzazione intergovernativa del Sudamerica. Si tratta del primo ciclo dopo una lunga pausa dalle trattative, che fa seguito all'incontro di aprile scorso tra la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmström e il ministro degli esteri dell'Uruguay Rodolfo Nin Novoa, durante il quale erano stati concordati i passi necessari al raggiungimento dell'accordo e la tabella di marcia dei colloqui per il 2016.

Nei giorni scorsi i negoziatori hanno discusso l'intera gamma di  testi e regole in fase di trattative e hanno avuto uno scambio di opinioni sulle modalità in cui procedere per l'accesso al mercato. Nel complesso, i capi negoziatori hanno espresso la loro soddisfazione per i risultati raggiunti nel ciclo di incontri, definito "produttivo e costruttivo", oltre che carico di progressi in una vasta gamma di settori.

Entrambe le parti si sono impegnate a fare tutto il necessario per progredire nei negoziati. E' in tale ottica che i negoziatori hanno concordato di avviare "un lavoro intersessionale" in una serie di questioni e di fissare il prossimo round di negoziati a Buenos Aires per marzo 2017.

Commercio - Paesi arabi, dove puntano le imprese italiane?

Mercosur: Mercato comune del Sud

Costituito con la sottoscrizione di un Trattato di Asuncíon da parte di Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay e Venezuela (1995) e la successiva ratifica del Protocollo di Ouro Preto (1995), il Mercosur (Mercado Común del Sur, in italiano Mercato comune del Sud) ha come principale obiettivo lo sviluppo commerciale, economico e sociale dei Paesi membri attraverso la creazione di un mercato unico su modello intergovernativo.

Oltre ai Paesi fondatori, il blocco comprende, in qualità di Stati associati, Bolivia, Cile, Perù, Colombia e Ecuador.

Il Mercosur opera primariamente in ambito politico ed economico, soprattutto a livello internazionale, ma agisce anche in tutti i comparti che promuovono l'integrazione, quali la cultura, il sociale, l'istruzione, il lavoro, l'ambiente e l'energia.

A livello regionale, continentale e globale, il Mercosur si occupa del dialogo e della negoziazione di accordi commerciali, economici e politici con singoli Paesi, aree sovranazionali e organizzazioni internazionali.

Commercio - quanto pesa il trasporto via mare?

Negoziati su accordo commerciale Ue-Mercosur

Unione europea e Mercosur stanno attualmente negoziando un accordo commerciale come parte delle trattative di un più ampio accordo di associazione bi-regionale che interessa anche i settori della politica e della cooperazione.

Lanciati ufficialmente in occasione del vertice Ue-Mercosur, a Madrid, il 17 maggio 2010, i negoziati sono finalizzati al raggiungimento di un accordo commerciale globale, che copra non solo lo scambio di beni industriali e agricoli, ma anche quello di servizi e appalti pubblici, l'ammodernamento normativo su procurement, proprietà intellettuale e dogane, la facilitazione degli scambi e il superamento degli ostacoli tecnici al commercio.

Prima di quest'ultimo, i nove cicli di negoziati precedenti hanno avuto luogo dal 2010 al 2012 e si sono tutti concentrati sulla parte dell'accordo relativa alle norme.

In un incontro avvenuto all'inizio di aprile, a Bruxelles, la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmström e il ministro degli esteri dell'Uruguay - che attualmente detiene la presidenza di turno del Mercosur -  Rodolfo Nin Novoa hanno concordato le fasi di negoziato necessarie al raggiungimento dell'accordo commerciale e la tabella di marcia dei colloqui per tutto il 2016. L'11 maggio 2016, Ue e Mercosur si sono, inoltre, scambiati le offerte per il reciproco accesso al mercato.

Commercio - export Ue, in aumento misure di difesa attivate da Paesi terzi

Interscambio America Latina-Italia: alcuni dati 

Italia-Argentina

In base al rapporto realizzato dall'agenzia ICE sull'interscambio Italia-Argentina nel periodo gennaio-maggio 2015, risulta che l'esportazioni argentine verso l'Italia hanno raggiunto quota 504,87 milioni di dollari, mentre le importazioni dall'Italia hanno toccato i 689,59 milioni di dollari. Dal punto di vista dell'uso economico, l'Argentina importa dall'Italia principalmente beni strumentali (235,2 milioni di dollari), beni intermedi (211,3 milioni di dollari) e parti e accessori per beni strumentali (164,8 milioni di dollari). Seguono nell'elenco i beni di consumo (73,1 milioni), combustibili e lubrificanti (3,2 milioni) e gli autoveicoli per passeggeri (1,6 milioni).

Italia-Brasile

Dai dati riportati sempre dall'agenzia ICE relativamente al periodo gennaio-giugno 2015, l'Italia risulta il 7° Paese fornitore del Brasile, con una quota del 2,8% dell'import brasiliano totale e un corrispettivo valore di 2.549.907.381 dollari. Sempre nello stesso periodo, l'Italia risulta al 10° posto nella classifica dei Paesi in cui il Brasile ha esportato, con una quota dell'1,7% sul totale dell'export brasiliano e un valore corrispettivo di 1.617.462.746 dollari.

Italia-Paraguay

I dati diffusi dall'agenzia ICE sull'interscambio Italia-Paraguay mostrano poi che, nei primi 3 mesi del 2015, l'export del Paese sudamericano verso l'Italia è valso 36.901.000 dollari, di cui la fetta maggiore -  24.394.000 dollari - costituita da prodotti manufatturieri. Il valore delle importazioni del Paraguay dall'Italia nella stesso periodo tocca, invece, quota 22.625.000 dollari, di cui la quasi totalità è rappresentata, anche in questo caso, dalla manufattura.

Arabia Saudita - Exportal, piattaforma per agevolare esportazioni Ue

Photo credit: global.quiz via Foter.com / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o