Internazionalizzazione - imprese italiane alla scoperta della Corea del Sud

 

La posizione geografica e la dinamicità dell'ambiente imprenditoriale rendono la Corea del Sud un mercato interessante per le imprese italiane

Soth Korea - Photo credit: valeuf via Foter.com / CC BY

Internazionalizzazione: ICE, missione a divisione procurement ONU

Iran - missione italiana su infrastrutture, energia e agroalimentare

Accordo di Libero Scambio Ue-Corea

L'Accordo di Libero Scambio Ue-Corea del Sud, firmato a Bruxelles il 6 ottobre 2010, prevede, a partire dal 1° luglio 2011, la progressiva e reciproca liberalizzazione degli scambi di beni e servizi, oltre a regole comuni sulle questioni legate al commercio.

Al momento della sigla dell'intesa, entrambe le parti hanno convenuto di eliminare i dazi al 98,7% in valore commerciale sia per l’industria che per l'agricoltura entro cinque anni, ovvero entro il 1° luglio 2016. A partire da quella data, dunque, i dazi all’importazione saranno eliminati sulla quasi totalità delle merci, ad eccezione di un numero limitato di prodotti agricoli.

Commercio - benefici per imprese da accordo Ue-Ucraina

Si tratta di una delle più ambiziose eliminazioni tariffarie mai raggiunte in un accordo bilaterale dell’Ue, dell’accordo più importante mai negoziato tra l'Ue e un Paese terzo e del primo Accordo di Libero Scambio (ALS) nella zona asiatica.

Sul lato doganale, le regole stabilite dall'accordo favoriscono la rapidità delle operazioni alle dogane. La soppressione dei dazi imposti sulle merci originarie dell’altra parte è stata realizzata progressivamente dal momento dell'entrata in vigore dell'ALS.

Commercio - stop OMC a sussidi per esportazioni agricole

Sul lato delle misure non tariffarie e dei servizi, sono stati siglati allegati settoriali relativi a elettronica, autovetture e parti di autovetture, dispositivi medici e farmaceutici, prodotti chimici. L’accordo comprende poi capitoli su servizi e e-commerce, pagamenti correnti e movimenti di capitale e, in generale, migliora l’accesso al mercato coreano per i fornitori di servizi dell’Ue.

Infine, in tema di procurement l’accordo aumenta le opportunità di appalto per le concessioni di lavori pubblici in Corea e i contratti Built-Operate-Transfer (BOT), cioè quei contratti,  non coperti dal Government Procurement Agreement dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), che mettono a gara la concessione di costruzione e gestione di un'opera, con diritto di utilizzo commerciale limitato a un periodo di tempo determinato e con obbligo finale di trasferire al soggetto pubblico concedente il possesso delle opere realizzate o di rinnovare la concessione di gestione.

TiSA - Pe, piu' tutela per imprese e servizi pubblici

Missione ICE-Confartigianato-ABI

A quattro anni dall’entrata in vigore dell’Accordo di Libero Scambio Ue-Corea del Sud, si è conclusa oggi la missione a Seoul promossa da ICE-Agenzia, Confartigianato e ABI e realizzata sotto l'egida dei Ministeri degli Affari esteri e dello Sviluppo economico, che ha visto la partecipazione di imprese, banche e istituzioni italiane. L'iniziativa ha avuto come principale obiettivo quello di identificare e approfondire prospettive di collaborazione commerciale e industriale tra Italia e Corea del Sud.

Agroalimentare - convenzione Mipaaf-ICE per promozione Made in Italy

La missione si è aperta col Forum Italia-Corea del Sud, alla presenza dei rappresentanti delle principali istituzioni dei due Paesi, cui sono seguite sessioni di approfondimento settoriale e incontri di business tra le imprese italiane e le controparti locali. Il giorno seguente sono state effettuate visite presso le sedi dei principali marchi industriali coreani.

Italia-Iran - Business Forum per rilancio export e investimenti

Tanto per la sua posizione geografica quanto per la vitalità del suo ambiente imprenditoriale, la Corea del Sud rappresenta un mercato interessante per le imprese italiane, a cui si rivolgono opportunità di business in diversi settori industriali, quali:

  • automotive,
  • moda (abbigliamento, calzature, accessori in pelle, cosmetica),
  • macchine utensili (per le industrie dell’automotive, elettrodomestici e dell’elettronica da consumo, energia e navale),
  • biomedicale e biotecnologie,
  • EPC - Engineering, Procurement, Construction (settore dell'impiantistica che include l'offerta di servizi di ingegneria, l'approvvigionamento dei materiali e la costruzione).

Sostegno del sistema bancario alle imprese italiane in Corea del Sud

Secondo la rilevazione effettuata dall’ABI, per sostenere l’operatività commerciale e finanziaria delle imprese che scelgono di operare nella Corea del Sud, le banche italiane hanno già stanziato 1,5 miliardi di euro. Di questo plafond, fa sapere ancora l'Associazione Bancaria Italiana, il 76% è stato utilizzato e vi è quindi ancora "spazio per il finanziamento di nuovi progetti di business e flussi di esportazioni".

AIIB - al via operazioni Banca asiatica per infrastrutture

Oltre alle linee di credito, gli imprenditori che si affacciano sul mercato coreano possono anche usufruire di servizi di assistenza, al fine di individuare le soluzioni finanziarie più adatte a realizzare nuove operazioni commerciali e progetti di investimento nel Paese asiatico.

Photo credit: valeuf via Foter.com / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o