Piano Made in Italy - promozione dell'agroalimentare negli Usa

 

Dal MISE 50 milioni di euro per diffondere l'agrifood italiano negli Stati Uniti

Times Square

Una strategia integrata a supporto dell'agroalimentare italiano che mette insieme molti degli strumenti previsti, nell'ambito del decreto-legge Sblocca Italia, dal Piano per la promozione del Made in Italy sui mercati internazionali e per l'attrazione degli investimenti. E' quanto annunciato dal viceministro allo Sviluppo economico Carlo Calenda, insieme allo stanziamento di 50 milioni di euro a sostegno degli investimenti per l'internazionalizzazione.

"L’industria agroalimentare - ha spiegato il viceministro - rappresenta la seconda manifattura del Paese (dopo quella metalmeccanica) il cui fatturato deriva per il 30% dall’export" e il mercato americano - ha aggiunto - "ha ancora molti margini di crescita".

In generale, il Piano per il Made in Italy prevede quali possibili azioni da realizzare all'estero:

  • accordi con la grande distribuzione organizzata (GDO);
  • piani speciali per aggredire i mercati esteri;
  • il piano Road to Expo per portare avanti il percorso di valorizzazione dell'agroalimentare italiano avviato con l'Esposizione universale;
  • un piano di comunicazione contro l'Italian sounding;
  • un Roadshow per l'attrazione degli investimenti.

Nel caso della strategia di promozione dell'agroalimentare negli Usa, gli accordi con la grande distribuzione organizzata puntano a portare nuovi brand italiani sugli scaffali di oltre mille punti vendita americani.

Sul fronte delle manifestazioni fieristiche, l'obiettivo è sia rafforzare le fiere italiane del settore, come Cibus, Tutto Food e Vinitaly, che garantire un presidio agli eventi più significativi negli Usa, come la FMI Connect di Chicago e la Winter Fancy Food di San Francisco.

Le risorse stanziate dal MISE, infine, verranno utilizzate anche per moltiplicare le opportunità di matching tra imprese italiane e statunitensi.

Nella fase iniziale, la strategia coinvolgerà quattro Stati: New York, California, Texas e Illinois.

Insieme al piano, Calenda ha annunciato il lancio di una campagna di comunicazione diretta a sensibilizzare i consumatori americani sulla qualità del cibo italiano. La campagna ruota attorno a uno spot firmato da Silvio Muccino, che sarà visibile, in coincidenza con le festività natalizie, sulle Tv, sul web e su uno dei più grandi bilboard digitali di Times Square.

Link
Voucher Internazionalizzazione – 5.000 imprese registrate

Piano Straordinario per il rilancio internazionale dell'Italia

Author: Ed Yourdon / photo on flickr

Per leggere il contenuto prego
o