Logistica - Liguria, Lombardia e Piemonte puntano su corridoio Reno-Alpi

 

Alta velocità - Photo credit: Pilot MKN / Foter / CC BY

L'accordo prevede il potenziamento della competitività delle tre Regioni nel settore dei trasporti

Nell'ambito di Expo 2015, i presidenti delle Regioni Liguria, Lombardia e Piemonte, rispettivamente Giovanni Toti, Roberto Maroni e Sergio Chiamparino, hanno siglato un protocollo d'intesa per mettere a punto le priorità di un progetto interregionale volto a promuovere il ruolo del Nord Ovest all'interno del corridoio europeo Reno-Alpi, e cioè l'area geografica compresa fra il nord del Tirreno e il sud della Germania che include, oltre alle tre Regioni italiane, anche la Svizzera e la Baviera.

Il progetto intende sfruttare e potenziare le infrastrutture del sistema dei porti liguri, con particolare riguardo a quello di Genova, e i sistemi lombardo e piemontese dei collegamenti su rotaie verso ovest, con l'alta velocità Torino-Lione, e verso nord, attraverso la Svizzera.

La linea ferroviaria Torino-Lione, lo ricordiamo, è uno dei 276 progetti inclusi nel piano di investimenti da 13,1 miliardi di euro approvato a luglio scorso dalla Commissione europea per promuovere il settore dei trasporti nell'ambito del programma europeo Connecting Europe Facility-CEF.

Per la TAV l’Ue ha stanziato 813 milioni 781mila euro, da suddividere fra Italia e Francia per la realizzazione del tunnel di base del Moncenisio.

L'intesa tra le Regioni è volta a dar vita ad una “piattaforma logistica competitiva con quelle del nord Europa, come Rotterdam e Anversa” ha detto il presidente del Piemonte Chiamparino, anche considerando il raddoppio del canale di Suez, “che sposterà ulteriormente il traffico di merci attraverso il Mediterraneo".  

Link

CdM - ok a Piano Porti e norme per internazionalizzazione imprese


Connecting Europe Facility-CEF – approvati finanziamenti per 276 progetti

Photo credit: Pilot MKN / Foter / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o