Horizon 2020 - nuovo meccanismo di cofinanziamento Ue-Cina

 

Eu-China - foto di Friends of Europe

Lo strumento sostiene progetti congiunti di ricerca e innovazione nell'ambito di Horizon 2020

In occasione di una conferenza di alto livello tenutasi oggi a Pechino allo scopo di promuovere la cooperazione Ue-Cina in campo scientifico, è stato lanciato un nuovo meccanismo di cofinanziamento volto a sostenere progetti congiunti di ricerca e innovazione in aree strategiche e di comune interesse per le due economie.

Il meccanismo di cofinanziamento è gestito, sul versante Ue, dalla DG per la Ricerca e l'Innovazione della Commissione europea, e, sul versante cinese, dal Ministero della Scienza e della Tecnologia di Pechino, con finanziamenti da entrambe le parti.

Per implementare lo strumento, la Commissione europea intende spendere, nel periodo 2016-2020, oltre 100 milioni di euro l'anno a beneficio di enti con sede in Europa per progetti che prevedano la partecipazione di partner cinesi da finanziare nell'ambito del programma Horizon 2020.

Dal canto suo, la Cina fornirà corrispondenti risorse e conta di spendere 200 milioni di yuan l'anno a beneficio dei soggetti aventi sede in Cina che parteciperanno a progetti comuni con enti europei.

Saranno sostenuti progetti congiunti di ricerca e innovazione su temi quali:

  • cibo,
  • agricoltura,
  • biotecnologie,
  • trasporto verde,
  • urbanizzazione sostenibile,
  • ICT,
  • energia,
  • salute,
  • mobilità dei giovani ricercatori.

Presenti alla conferenza il commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l'Innovazione Carlos Moedas e i vertici del Consiglio europeo della ricerca, il presidente Jean Pierre Bourguignon e la vicepresidente Nuria Sebastian Galles.

Link

Horizon 2020 - Italia tra beneficiari bando Fast Track to Innovation
Horizon 2020 - Emphasis, Italia coordina progetto su sicurezza alimentare

Patent Box - decreto attuativo su incentivi per marchi e brevetti

Per leggere il contenuto prego
o