Durc online - oltre 193 mila richieste in due settimane

 

Durc onlineA due settimane dal lancio della procedura semplificata di rilascio del Documento unico di regolarità contributiva (Durc), il Ministero del Lavoro fa il punto sull'operatività dello strumento. Delle oltre 193 mila richieste di certificazione pervenute dal 1° luglio, il 67,86% ha ottenuto il rilascio immediato del Durc online.

A partire dal 1° luglio è possibile ottenere il Documento unico di regolarità contributiva attraverso una procedura telematica semplificata. Con un semplice click, le imprese possono richiedere la certificazione agli istituti coinvolti, cioè Inps, Inail e Casse Edili.

Il Documento ha una validità di 120 giorni e può essere utilizzato per ogni adempimento previsto dalla legge, senza richiedere un nuovo Durc in base alla finalità per la quale deve essere utilizzato. Inoltre, è possibile scaricare dagli archivi degli Istituti e delle Casse Edili e utilizzare i Durc ancora validi, anche se richiesti da altri soggetti.

In caso di carenze contributive, le cause dell'irregolarità vengono comunicate all'interessato entro 72 ore e possono essere superate, in modo da ottenere il certificato, entro pochi giorni.

Nelle prime due settimane di operatività della procedura online, fa sapere il Ministero del Lavoro, sono state presentate ai tre enti gestori 193.924 richieste di certificazione. Per 131.597 di queste, pari al 67,86%, il rilascio del Durc è stato immediato, mentre per le restanti 62.327 richieste (32,14% del totale) è stata avviata un'istruttoria.

Relativamente alle istanze sottoposte a istruttoria, nel 20% circa dei casi questa si è conclusa entro 72 ore dalla presentazione della domanda con il rilascio del Durc, mentre per il restante 80% le aziende sono state invitate a regolarizzare la propria posizione, assicurando i versamenti contributivi e la conformità ai requisiti previsti dalla legge.

Soddisfatto dei primi risultati dello strumento il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, secondo cui la procedura "riduce i tempi per l'ottenimento della certificazione e, di conseguenza, consente risparmi significativi, in termini di impiego di ore di lavoro, per le imprese, le pubbliche amministrazioni ed i soggetti tenuti al rilascio del Durc".

 

Link
Digitale: Italia, proposte per il mercato unico Ue
Semplificazioni: guida sul decreto del Fare e consultazione pubblica

 

Per leggere il contenuto prego
o