UE - banche, consultazione pubblica su requisiti patrimoniali

 

EuroLa Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sugli effetti delle nuove regole in materia di requisiti patrimoniali delle banche, introdotte dall’Unione a seguito della crisi finanziaria.

I nuovi requisiti patrimoniali delle banche sono stabiliti dal regolamento n. 575-2013 (CRR) e dalla direttiva n. 2013/36/UE (CRD IV), che stabiliscono una gestione più prudente del capitale da parte degli istituti di credito.

Nel dettaglio il regolamento introduce il cosiddetto "fattore di sostegno alle PMI", che riduce l'importo del capitale richiesto per i finanziamenti alle piccole e medie imprese rispetto ad altre categorie di prestiti, facilitando l'accesso al credito delle aziende più piccole.  La direttiva, invece, definisce le linee guida sull'accesso all'attività degli enti creditizi, sulla vigilanza prudenziale e sulle imprese di investimento.

Attraverso la consultazione, aperta fino al 7 ottobre 2015, la Commissione intende comprendere come la nuova legislazione europea abbia inciso sulla disponibilità di prestiti alle piccole imprese e sul finanziamento di progetti infrastrutturali, raccogliendo le opinioni del settore dei servizi finanziari e delle altre parti interessate.

I contributi raccolti saranno utilizzati per redigere una prima relazione sugli esiti della consultazione ed entro la fine dell’anno la Commissione organizzerà un'audizione pubblica, aprendo così i lavori per la relazione definitiva nel 2016.

Link
Consultazione pubblica
Credito: ok a nuova moratoria ABI su finanziamenti per imprese e famiglie

Photo credit: Janitors / Foter / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o