Internazionalizzazione - SACE, nuovi progetti in Kazakistan

 

foto di Jirka DlIn occasione del Business Forum Italo Kazako, in agenda sabato a Expo Milano 2015, Sace annuncerà nuovi progetti nel paese per un impegno complessivo di 800 milioni di euro in una gamma diversificata di comparti industriali.

Con un flusso di esportazioni superiore a 700 milioni di euro, l’Italia è il secondo maggiore esportatore europeo in Kazakistan dopo la Germania, e il sesto a livello globale. Una performance trainata dalla meccanica strumentale (che da sola rappresenta il 43,3% dell’export italiano nel paese) e dal settore della moda (22,1%).

In prospettiva, si legge in una nota diramata da Sace, cresce l’apprezzamento dei beni di consumo Made in Italy da parte della nuova classe media del paese centrasiatico. Oltre alla moda, sussistono buone opportunità di sviluppo anche per i mobili, che attualmente contribuiscono già al 7% dell’export italiano in Kazakhstan, e per i prodotti agroalimentari.

Il gruppo assicurativo-finanziario attivo in export credit, assicurazione del credito, protezione degli investimenti e garanzie finanziarie ha deciso di puntare su nuovi progetti in fase di valutazione avanzata, per un impegno complessivo di 800 milioni di euro, nei comparti oil&gas, petrolchimico e macchinari per il settori dei metalli e dell’agricoltura.

Per l'annuncio ufficiale bisogna aspettare sabato, quando l'amministratore delegato di Sace Alessandro Castellano interverrà al Business Forum Italo Kazako, organizzato in occasione della giornata del Kazakistan a Expo Milano 2015, cui prenderanno parte il capo di Stato kazako Nursultan Abisulı Nazarbaev e il premier italiano Matteo Renzi.

Sebbene il contesto operativo resti un fattore di incertezza, Sace rileva opportunità interessanti in linea con la strategia economica intrapresa dal Governo kazako, volta a stimolare la crescita e lo sviluppo del tessuto industriale locale puntando su settori a maggior valore aggiunto, come le infrastrutture e le tecnologie meccaniche, ma anche l’agroalimentare e il tessile e l’abbigliamento.

Da segnalare in particolare il piano di investimenti pubblici da 5 miliardi di dollari, che mira a potenziare il ruolo del Kazakistan nel trasporto aereo, marittimo e ferroviario a livello regionale, e la collaborazione con istituzioni finanziarie multilaterali per sostenere le imprese di piccole e medie dimensioni.

Link
Internazionalizzazione - SACE, nuovi progetti allo studio in Messico

Per leggere il contenuto prego
o