Expo 2015 - accordo Italia-Cina per commercio agroalimentare

 

Made in - foto di pagina Facebook Parlamento europeoPromuovere gli scambi commerciali tra Italia e Cina nel settore agroalimentare. E' l'obiettivo dell'accordo siglato nelle scorse ore nell'ambito di Expo 2015 dall'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane e dal China Council for the promotion of international trade.

Forum italo-cinese per la cooperazione nel settore agroalimentare

Nella cornice di Expo 2015, si è svolto ieri a Milano il primo Forum italo-cinese per la cooperazione nel settore agroalimentare, al quale hanno partecipato, per l'Italia, il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, e il presidente dell’ICE, Riccardo Monti, e, per la Cina, il vice primo ministro, Wang Yang, e il ministro dell’Agricoltura, Han Changfu.

L'evento, volto a promuovere i rapporti economici e commerciali tra i due paesi nel comparto agroalimentare, ha visto la presenza di oltre 200 imprese tra italiane e cinesi.

Accordo ICE-Ccpit

Nel corso del forum è stato siglato un accordo di collaborazione tra il China Council for the promotion of international trade (Ccpit) e l’ICE. L'intesa, ha spiegato il ministro Martina, è frutto di un lavoro portato avanti da circa due anni dall'Italia insieme a Ccpit e Ministero dell’Agricoltura cinese e ha l'obiettivo di sviluppare le relazioni tra i due paesi con partnership strategiche su alcuni temi chiave, come l’innovazione e la tecnologia.

"Siamo interessati a rafforzare la collaborazione sul fronte scientifico - ha continuato Martina - in particolare sulla genomica animale e vegetale”. Sul fronte della cooperazione bilaterale, ha spiegato ancora il ministro, Roma e Pechino hanno recentemente concluso i negoziati per due accordi in materia di olio d’oliva e agrumi. A questo punto, il passo successivo sarà quello di favorire l’export italiano di prodotti come il riso, l’ortofrutta o il tabacco e, contestualmente, di superare le limitazioni relative alle carni.

Il Ccipit

Fondato nel 1952, il China Council for the Promotion of International Trade (in italiano Consiglio cinese per la promozione del commercio internazionale) è, insieme alla China Chamber of International Commerce (Camera di commercio internazionale della Cina), il principale ente pubblico cinese per la promozione del commercio internazionale.

L'istituto si occupa, tra l'altro, di:

  • stimolare gli investimenti esteri e l’introduzione di tecnologie avanzate straniere,
  • condurre le attività della cooperazione economica e tecnologica sino-straniera,
  • promuovere lo sviluppo dei rapporti economici e commerciali fra la Cina e altri paesi e regioni in tutto il mondo,
  • migliorare la comprensione e l’amicizia reciproca fra la Cina e i popoli e i comparti commerciali di tutte le nazioni del mondo, in conformità con le politiche di governo e di legge della Repubblica Popolare Cinese.

Link

AIIB: Cina conquista Europa con Banca Asiatica per Infrastrutture
Made in Italy e startup - i premi Leonardo 2014



Per leggere il contenuto prego
o