Sicilia-Tunisia - progetti per trasferimento tecnologico e cooperazione

 

Tunisian flag - Keith RoperLa rete NetKite per promuovere il trasferimento tecnologico e lo sviluppo di imprese, il progetto di cooperazione transfrontaliera Courage, nuovi incentivi per l'export e l'internazionalizzazione. Sono alcune delle iniziative presentate nell'ambito della giornata di cooperazione e partenariato Sicilia-Tunisia.

NetKite - Cross-border NETwork to foster Knowledge intensive business Incubation and TEchnology transfer

Nato nell'ambito del programma europeo Enpi Cbc Med (European Neighbourhood and Partnership Instrument - Crossborder Cooperation in The Mediterranean) per il rafforzamento della cooperazione tra l'Ue e i Paesi partner del litorale mediterraneo, NetKite (Cross-border NETwork to foster Knowledge intensive business Incubation and TEchnology transfer) è un progetto volto a promuovere il trasferimento tecnologico e lo scambio reciproco tra imprese di Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Italia, Palestina e Tunisia

Il progetto è rivolto a:

  • giovani ricercatori e studenti post-lauream che beneficeranno del rafforzamento dei programmi di incubazione d’impresa;
  • tecnici di settore che potranno beneficiare dell’accordo tecnologico con centri R&S per progetti comuni, test e attività di prototipazione;
  • PMI e cluster di PMI.

L'iniziativa è stata presentata ieri, nell'ambito della giornata di cooperazione e partenariato tra Sicilia e Tunisia, dal prof. Umberto La Commare, presidente del consorzio Arca, incubatore di impresa dell'Università di Palermo ed ente capofila del progetto.

Courage - progetto di cooperazione transfrontaliera 

Il progetto di cooperazione transfrontaliera Courage, lanciato nelle scorse ore ad Erice dal direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale di Trapani Fabrizio De Nicola, dal console della Tunisia a Palermo Farhat Ben Soussi e da una delegazione tunisina, intende promuovere l’innovazione sociale, rilanciare l’associazionismo giovanile e sostenere le migliori idee di contrasto alla povertà e all’emarginazione.

L'iniziativa prevede la realizzazione di partenariati tra organizzazioni non governative, enti non statali e istituzioni locali per la promozione dell'innovazione sociale e della micro imprenditorialità. Ieri, ad Erice, è stata inaugurata la Cittadella della Salute, il primo di tre hub transnazionali ad alta sostenibilità previsti nell'ambito del progetto (gli altri due saranno realizzati in Tunisia). Sempre attraverso Courage sarà creata una piattaforma e-learning interattiva per consentire la diffusione di informazioni a distanza e stimolare la formazione continua.

Incentivi per export e internazionalizzazione

Ancora nell'ambito della giornata dedicata al partenariato e alla cooperazione tra Sicilia e Tunisia, sono stati presentati ieri a Palermo, presso la Camera di Commercio, alcuni dei punti salienti del sistema d'affari della cosiddetta nuova Tunisia, che dal gennaio 2014 ha una nuova Costituzione e un ordinamento democratico dello Stato.

Tra le iniziative annunciate:

  • incentivi per gli imprenditori che esportano verso i Paesi europei con una tassazione del 10% sugli utili e per coloro che avviano attività d'impresa in aree povere della Tunisia con l'azzeramento delle tasse per un periodo compreso tra i 5 e i 10 anni,
  • presa in carico da parte dello Stato tunisino dei costi di formazione della manodopera fino al 50% in fase iniziale e del 25% dei costi di formazione continua,
  • maggiore impegno da parte delle istituzioni tunisine per la trasparenza negli affari e per la lotta alla corruzione.
  • riforme su ambiente, energie rinnovabili, partenariato pubblico-privato nel settore delle infrastrutture stradali nelle zone più interne della Tunisia.

Nel corso della giornata è stato inoltre presentato il tradizionale appuntamento d'affari Tunisia investment forum (Tif) 2015, in programma a Gammarth l'11 e il 12 giugno. 

Link

BEI: Tunisia, assistenza tecnica per sviluppo porti e logistica

Enpi Cbc Med: Italia-Tunisia, progetto MedCot per sviluppo costiero

Per leggere il contenuto prego
o