EnergyMed: esposizione e incontri B2B su rinnovabili ed efficienza energetica

 

Green economy - Photo credit: Philippe Put / Foter / CC BYUna tre giorni per promuovere lo sviluppo tecnologico e commerciale nel campo delle rinnovabili e dell'efficienza energetica. E' EnergyMed, l'iniziativa che mette in rete imprese, enti locali, centri di ricerca, associazioni e tecnici del settore.

L'evento

Giunta all'ottava edizione, EnergyMed si svolge dal 9 all'11 aprile 2015 a Napoli. Si tratta di un'iniziativa promossa dall'ANEA (Agenzia Napoletana Energia e Ambiente), volta a rafforzare la rete di relazioni utili tra gli operatori del settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica nell'area mediterranea.

EnergyMed intende, da un lato, offrire alle imprese e alle organizzazioni del comparto la possibilità promuovere i propri prodotti a livello locale, nazionale e internazionale e, dall'altro, favorire l'incontro della comunità professionale e scientifica per un aggiornamento sullo stato dell’arte delle tecnologie disponibili sul mercato, sulle frontiere della ricerca e sullo sviluppo per le applicazioni più innovative.

La manifestazione prevede tre sezioni:

  • EnerEfficiency, dedicata all’efficienza energetica,
  • Recycle, rivolta alle tecnologie legate al riciclo,
  • Mobility, concentrata sulla mobilità sostenibile.

Oltre a un'esposizione di oltre 8mila metri quadrati, l'evento prevede un programma di convegni, workshop tematici e tavole rotonde. Tra le novità di questa edizione, anche incontri B2B con delegazioni straniere promossi dall'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE), che ha inserito l'evento nel Piano Export Sud, rivolto alle Regioni della Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia).

Il bando

Nell'ambito dell'iniziativa è stato, inoltre, aperto un bando rivolto alle imprese, singole o associate che nel corso dell’anno 2014 hanno realizzato il maggior numero di istallazioni con almeno un intervento di tipo innovativo ed esemplare. Gli interventi di tutti i candidati, attuati nel 2014, non ancora presentati al GSE, saranno anche valutati per ottenere i Certificati Bianchi, con relativi introiti economici, nell’ambito del progetto nazionale EnergyNetwork.

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), denominati anche Certificati Bianchi, sono emessi dal Gestore dei Mercati Energetici (GME) per certificare il conseguimento di risparmi negli usi finali di energia attraverso progetti di incremento dell'efficienza.

Il sistema dei Certificati Bianchi prevede che i distributori di energia elettrica e di gas naturale raggiungano annualmente determinati obiettivi quantitativi di risparmio di energia primaria, espressi in Tonnellate Equivalenti di Petrolio risparmiate (TEP). Un Certificato Bianco equivale al risparmio di una TEP.

L'obiettivo del bando, aperto fino al prossimo 20 marzo, è quello di valorizzare le iniziative più innovative e meritevoli e, allo stesso tempo, far conoscere il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica come strumento di incentivazione in grado di aiutare le imprese a migliorare l'efficienza energetica dei propri impianti e la propria competitività.   

Photo credit: Philippe Put / Foter / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o